Il Costo del Carburante scende del 20% e Quello dei Biglietti Aerei solo del 14%

costo carburanteSpesso ci chiediamo come facciano a sopravvivere le compagnie aeree visto che è uno dei settori industriali con costi altissimi e guadagni bassissimi. Quando il costo del carburante è salito le compagnie aeree si sono trovate ad affrontare grandi cambiamenti che hanno portato alla costruzione di velivoli più efficienti in termini di consumo.

La corsa verso la sopravvivenza era, è forse lo è tuttora, spietata. Qualunque decisione manageriale che poteva ridurre i costi ed aumentare i guadagni era da seguire.

Oggi le compagnie aeree vivono un momento, forse temporaneo e fugace, di positività in termini di riduzione dei costi grazie all’abbassamento del costo del carburante. Questo significa maggiori guadagni. L’agenzia Moody’s ha mostrato l’effetto positivo sulle finanze delle compagnie aeree mondiali.

Secondo l’agenzia nel 2015 globalmente le compagnie hanno speso 15 Miliardi di Dollari in meno di carburante. Ma qual’è stato l’effetto di questa riduzione sul costo dei biglietti aerei?

Riduzione dei prezzi dei biglietti aerei

Come previsto già a Gennaio e Febbraio 2015, le compagnie aeree non hanno ridotto i prezzi dei biglietti aerei, almeno non fino a quando le prenotazioni erano complete. Anzi, l’aumento di denaro nelle loro casse ha significato una riduzione dei debiti che hanno accumulato nel tempo.

Lufthansa ha risparmiato circa 900 Milioni di Euro di carburante dopo l’anno scorso ha speso circa 6,7 Miliardi solo di carburante. Allo stesso modo anche Delta Airlines ha ridotto il costo del carburante di 2 Miliardi.

Ma allora perchè non diminuisce i prezzi dei biglietti aerei?

Pensare che alla riduzione del costo del carburante corrisponda anche una riduzione del prezzo del biglietto aereo, significa assumere che i due siano direttamente connessi.

Una volta funzionava così: una compagnia aerea disperata riduceva il costo del biglietto aereo per riempire più posti a sedere e aumentare il cash-flow nelle proprie casse. Ma non funziona più così.

Con le low-cost è facile trovare ormai prezzi stracciati per qualunque volo, quindi non attirano più l’attenzione del pubblico con il prezzo.

Al contrario l’offerta di voli non è sufficiente, ovvero non ci sono sufficienti tratte per soddisfare tutto il pubblico, quindi i voli esistenti per forza sono pieni di passeggeri e questo permette di avere un perfetto equilibrio tra domanda e offerta che a sua volta aumenta il prezzo del biglietto.

Stiamo vivendo l’era del servizio

A mio avviso non vedremo una riduzione dei prezzi del biglietto aereo. Volare ormai è una cosa talmente normale che la richiesta è altissima in tutto il mondo, soprattutto in Asia. Anche i voli intercontinentali sono molto richiesti e grandi compagnie aeree stanno oramai puntando sul servizio. Se paghi tanto ti aspetti un servizio a bordo di alto livello.

I passeggeri sono sempre più esigenti e la regola del paghi poco e ottieni tanto non ha mai funzionato. Se paghi poco ti aspetti poco e se paghi tanto giustamente ti aspetti tanto. Emirates è oramai la migliore compagnia aerea in termini di servizio e se ci pensiamo bene, nel 2015, stiamo vivendo l’era del servizio.

Una volta era importante avere un bel aereo, una tratta disponibile per andare da un continente all’altro, i biglietti aerei erano costosi, ma si volava molto poco e quando lo facevi il servizio offerta era fantastico. Se oggi offrissimo lo stesso servizio a bordo che si offriva 15/20 anni fa nessuno sarebbe soddisfatto e la differenza sarebbe enorme.

Ti ricordi quando non esistevano i touch-screen per ogni sedile e tutti guardavano un solo film dagli schermi che scendevano dal soffitto? Per i lettori molto giovani forse sono cose dell’altro mondo, ma per chi se lo ricorda, oggi non è più possibile offrire quel tipo di servizio.

In conclusione, le compagnie aeree hanno bisogno di risanare i propri debiti per sopravvivere e lo fanno risparmiando dal primo costo che hanno in assoluto: il carburante. I passeggeri sono disposti a pagare anche prezzi alti, ma se il servizio a bordo è all’avanguardia e di alto livello.

Lascia un commento