pericoli aereoSì è così, ci sono delle cose in un aereo che possono essere letali. Ce ne sono almeno 3, ma se ci fermiamo un momento per riflettere bene, ce ne possono essere molte altre.

Almeno 3 elementi di un aereo minacciano la sicurezza del passeggero e nessuno se n’è mai accorto.

Se ci pensi bene anche andare in macchina, oppure a piedi per strada o una passeggiata al lago, possono risultare situazioni minacciose sotto certi aspetti.

Non ci credi?

Ti spiego meglio cosa intendo.

Certamente andare a 200 km/h in macchina è pericoloso. Come anche non avere le gomme adatte quando si va sulla neve.

Sono condotte pericolose per i passeggeri dell’autovettura, ma anche per i passanti o altri automobilisti.

Ma fai attenzione, questi sono elementi comuni, sono cose note le quali non necessitano di una spiegazione, ma immagina se all’interno della tua macchina ci fosse un altro tipo di minaccia e non lo hai mai saputo.

Ti è mai capitato di ricevere dalla casa automobilistica della tua autovettura un avviso in cui ti viene spiegato che è necessario cambiare un particolare componente delle luci perchè altrimenti si rischia un corto circuito??

Oppure, un avviso sul freno a mano in cui ti viene detto che se non si fa una certa modifica, il freno a mano potrebbe non funzionare correttamente??

A me è capitato. E queste sono proprio le “altre” minacce a cui mi riferisco.

Tante piccole cose di cui ignoriamo l’esistenza, ma che sotto le giuste condizioni, potrebbero diventare delle vere e proprie armi letali per i passeggeri.

Te ne elenco almeno 3, ma se ti vengono in mente altre faccelo sapere tra i commenti.

1. La porta della Cabina di Pilotaggio

Di recente ho pubblicato un articolo in cui ti ho spiegato in dettaglio come funziona la porta della cabina di pilotaggio.

Nel post ti avevo spiegato che la porta può essere bloccata al suo interno grazie ad un pulsante che il pilota può utilizzare. Può essere bloccata elettricamente e da fuori non c’è alcun modo per entrare.

È stata attuata questa misura di sicurezza per proteggere i piloti da possibili attacchi o minacce di dirottamento.

Fin qui va tutto bene: ci dà un senso di sicurezza sapere che i piloti sono protetti, anche se il motivo che ha portato a questa misura di sicurezza è decisamente inquietante.

Il fatto è che questa misura di sicurezza può diventare una minaccia!

Come?

Beh, nel post in cui ti ho descritto il funzionamento della porta della cabina di pilotaggio ti avevo anche spiegato come nel 2016 un pilota della Germawings aveva deciso di suicidarsi e portare con se tutti i passeggeri.

Una storia tragica che ha però dimostrato quanto sia necessario avere sempre entrambi i piloti in cabina, in ogni momento.

Il pilota del volo Germanwings è riuscito a suicidarsi perché il comandante era uscito dalla cabina per andare in bagno ed il co-pilota ha approfittato della situazione per chiudersi dentro la cabina e fare la manovra che ha portato l’aereo a schiantarsi a terra.

La Minaccia nella Minaccia

Forse non ha senso parlarne ora, ma molti piloti soffrono di depressione o di stati di stress molto alti che possono minacciare la sicurezza del volo.

Se la porta è stata “complice” nel suicidio del pilota della Germanwings, la depressione che ha portato al suicidio di quel pilota è una nuova minaccia che va presa in considerazione.

Ne parla anche il comandante Sully e nel blog ne parlo in diversi articoli. Ecco almeno 3 esempi di stress e depressione nei piloti e del loro effetto:

  1. Piloti e Stress Operativo: Quali le cause? (con E-book scaricabile).
  2. Piloti Emirates Esausti e Minacciati Raccontano Tutto.
  3. Analisi della Ricerca sulla Depressione dei Piloti di Linea.

2. I Batteri della Cabina Passeggeri

La seconda minaccia è proprio questa. La cabina dei passeggeri è uno dei luoghi più batteriologici al mondo.

È importante proteggersi e sapere come evitare di ammalarsi in aereo.

Prima di tutto devi sapere che l’aria viene “disinfettata” prima del decollo. Non ad ogni volo, ma avrai visto qualche volta l’assistente di volo che spruzza nell’aria una sorta di profumo. Ecco, questo serve per pulire un po’ l’aria.

Ma evidentemente non è sufficiente.

Immagina se si rinchiudesse in un tubo metallico 300 persone o più, molti di nazionalità diversa, con abitudini igieniche diverse, magari qualcuno di loro con tosse e raffreddore e poi pensa se si utilizzasse la stessa aria interna a quel tubo per il sistema dell’aria condizionata??

Cosa pensi accadrebbe in quel tubo metallico??

Diventerebbe un covo per i batteri che verrebbero sparsi in tutto l’aereo e se il passeggero della fila 1 avesse la tosse, i suoi batteri sarebbero trasportati fino al passeggero della fila 40!

Purtroppo non è solo immaginazione, ma è proprio quello che accade in un aereo.

Si lo so, non ti sto dando informazioni rassicuranti, soprattutto se sei un germofobico. Ma la realtà è questa. L’aereo non è un posto pulito.

Ci sono però piccoli accorgimenti per evitare di essere attaccati dai batteri:

Sai perché fa freddo in aereo?

Proprio per questa ragione, il freddo uccide molti batteri e quindi si riduce il rischio di incontrare malattie. In passato ti avevo spiegato nel dettaglio perché fa freddo in aereo e come viaggiare meglio.

Utilizza un disinfettante per le mani

È utile e semplice da trasportare. Piccolo e tascabile lo puoi avere sempre con te e all’occorrenza puoi disinfettarti le mani. L’aereo non viene pulito e disinfettato così spesso e non puoi sapere quali sono le abitudini igieniche delle altre persone, pertanto toccando l’aereo qua e là si rischia di sporcarsi le mani con altri batteri.

Evita di utilizzare il bagno

Certo, lo so, su un volo di 10 ore non è possibile non andare in bagno, ma su uno di 2 ore anche sì. Se proprio non ce la fai e devi utilizzarlo, allora ti consiglio di non toccare nulla e ricordati di lavarti bene le mani e disinfettarle quando hai finito.

3. Tecnici e Carrelli a Terra

Di recente ho letto un articolo in cui si parlava di un incidente avvenuto in Danimarca dove un tecnico a terra non ha agganciato bene il carrello che stava trainando.

Cos’è successo?

Puoi immaginarlo. Il carrello si è sganciato mentre viaggiava a 40 km/h (velocità massima del trattore) ed è andato a sbattere contro un aereo parcheggiato al gate.

Asset Image

Come vedi, il carrello ha letteralmente sfondato la fusoliera, ma fortunatamente nessuno si è ferito.

Mi sono sempre chiesto come ci possano essere così tanti carrelli e trattori nel parcheggio dell’aeroporto mentre gli aerei si muovono a pochi metri da loro con i motori accesi.

Ci sono le strisce che indicano dove devono muoversi i mezzi quali autobus, trattori per spingere l’aereo, trattori per trainare i carrelli, ecc., ma vedo che questo sta diventando più una minaccia, vedo molta confusione e disordine a terra e non mi meraviglio se un tecnico finisca per compiere un errore e succedono disastri come quello avvenuto in Danimarca.

Bene, arrivando alla conclusione, oltre al pericolo intrinseco del volo o del maltempo che può anche generare incidenti aerei, queste sono almeno 3 minacce che nessuno conosce o che si stanno sottovalutando.

Ne riconosci altre??