1
25013

Come Funzionano I Bagni Di Un Aereo

bagno aereoUno degli argomento più ricercati su Google è “Come funzionano i bagni degli aerei”. Mi chiedo se si voglia sapere come si tira l’acqua o se il lavandino abbia l’acqua calda e fredda, magari niente di tutto ciò, forse si vuole solamente sapere dove vada a finire tutto il nostro duro lavoro! 🙂

Tu cosa vuoi sapere?

Proverò a dirti il più possibile sui bagni di un aereo, iniziando dal lavandino… tranquilli c’è l’acqua calda e anche il sapone!

Lo scarico dei bagni di un aereo 

Se hai già usato il bagno di un aereo saprai che utilizzano un sistema a risucchio per lo scarico, un sistema rumoroso, ma efficace per il compito che deve svolgere.

Sugli aerei di piccole e medie dimensioni, tipo quelli che si utilizzano per fare dei voli da 1 a 4 ore, i bagni sono provvisti di un sistema a lavaggio integrato del vaso, il cosiddetto bagno chimico.

Un liquido disinfettante e deodorante scorre lungo le pareti della tazza e discioglie i rifiuti. Dopo 3 o 4 ore di volo di deodorante rimane ben poco ed il liquido da azzurro diventa marroncino rossiccio.

Scarico dei bagni degli aerei intercontinentali

Su aerei più grandi utilizzati per i voli intercontinentali, come il B767  o A380, esiste il fantastico vacuum system: sfruttando la differenza di pressione che c’è tra l’interno dell’aero e l’esterno, si apre per una frazione di secondo una valvola che crea un forte risucchio (e fa anche un gran rumore) e aspira tutti i rifiuti presenti nella tazza, che finiscono nel waste tank che viene poi svuotato in aeroporto e rimpiazzato con uno nuovo. 

Quando l’aereo è a terra, visto che non esiste alcun differenziale di pressione tra l’interno e l’esterno della fusoliera, si utilizza un motorino elettrico che attiva la pompa per creare il risucchio. 

Questo è tutto quello che riguarda le acque nere. Per quanto riguarda le acque chiare, ovvero quelle di scarico dei lavandini, vengono disperse nell’aria attraverso pinnette poste sotto la pancia dell’aereo, che nebulizzano l’acqua (queste pinnette sono riscaldate per evitare che l’acqua nebulizzata ghiacci).

Altre cose da sapere sul bagno di un aereo

Le altre cose da sapere sono poche. Dipende se hai già volato o meno. Per chi vola per la prma volta deve saere che le porte dei bagni si aprono anche dall’esterno. Gli assistenti di volo possono aprire la porta sollevando una leva messa in una posizione poco visibile.

Se invece hai già volato prima, ti dò qualche consiglio per usare meglio il bagno di un aereo. Per prima cosa devi essere pronto e portare con te tutto il necessario per lavarti in aereo se decidi di fare un viaggio molto lungo. I bagni sono molto moderni, soprattutto sui nuovi modelli di aereo, quindi prima dell’atterraggio puoi rinfrescarti, lavarti i denti e darti una sistematina in tutta comodità.

Come costruiscono lo scarico del bagno di un aereo

Per concludere vediamo come si costruisce il sistema di risucchio del wc. Le aziende simulano i sistemi di scarico prima di installarli sugli aerei (vedi il video sotto), anche se si sono verificati in passato degli incidenti in cui delle persone a terra sono state colpite da un ghiaccio azzurrino e puzzolente.

In questo video viene spiegato come funziona lo scarico del bagno di un aereo.

Mostra i commenti

Nessun commento

Lascia un commento