1
677

Come Guadagna una Compagnia Aerea

come guadagna una compagnia aereaLe compagnie aeree guadagnano grazie alla Business e Prima Classe e non grazie alla classe più comunemente utilizzata.

Pur avendo più posti disponibili e pur vendendo più biglietti con la classe economy, le compagnie aeree non fanno molto profitto dalla classe più “numerosa”, bensì dalle altre due, la Business e la Prima classe.

Questo non significa che non venga posta attenzione alla classe economy, anzi. Come vedremo anche la classe più economica è cambiata molto negli ultimi anni, ma cosa sta accadendo nelle classi business e prima classe?

Le compagnie aeree hanno un’altra strategia per guadagnare. Il vero valore aggiunto ai profitti deriva dalle classi business e prima classe che, assieme, fanno guadagnare più di quanto incassino dalla classe economy.

I costi di un volo intercontinentale

Un volo tra Europa e Stati Uniti con un Airbus A380 costa circa 300.000$.

Questo costo comprende il carburante consumato per un volo di 8 ore, l’ammortamento dell’aereo, il costo dell’equipaggio e spese aeroportuali, in totale si arriva vicino a 300.000$.

La compagnia aerea include nel costo del biglietto aereo venduto ai passeggeri varie tasse legate all’entrata ed uscita dei passeggeri dai vari paesi (tassa per il controllo di sicurezza all’aeroporto di arrivo, spese per il servizio al passeggero, tassa per la dogana, ecc…).

Oltre a queste spese, nel biglietto aereo sono inclusi anche i costi del personale di volo, del carburante e dell’aereo.

Chiaramente è inclusa anche una percentuale di profitto per la compagnia aerea.

Considerando che le varie tasse e spese del passeggero sono uguali sia per chi viaggia in classe economy che per chi viaggia in business e prima classe, è chiaro che il prezzo maggiorato delle classi più alte risulta in un maggior profitto per la compagnia aerea.

Quanto guadagna una compagnia aerea con un volo intercontinentale?

Facciamo un esempio reale di un volo intercontinentale non completamente pieno.

Considera un volo con un A380 che trasporta un totale di 519 passeggeri, ma non essendo completamente pieno, suddividiamo i passeggeri in questo modo:

  • 390 classe economy
  • 85 business class
  • 10 in prima classe

Consideriamo il prezzo del biglietto aereo essere di:

  • 450€ per la classe economy
  • 2000€ per la business class
  • 6000€ per la prima classe

(Prezzi medi per un volo solo andata da Malpensa a New York su Google Flights).

Ecco quanto incasserebbe la compagnia aerea con questo volo:

Economy: 390 passeggeri x 450€ = 175.500€

Business: 85 passeggeri x 2000€ = 170.000€

Prima classe: 10 passeggeri x 6000€ = 60.000€

Totale: 405.500€

In proporzione puoi vedere come la business class incassa tanto quanto la classe economy. Puoi anche vedere come la prima classe con soli 10 passeggeri faccia guadagnare moltissimo.

Questo significa che il lusso ed i servizi offerti in business class e prima classe generano molto valore per le compagnie aeree, ma chiaramente sono meno le persone che si possono permettere questi prezzi.

Quindi lo spazio dedicato a queste classi è minore, ma per riempire il resto dell’aereo esiste la classe economy.

Più servizi meno costi

L’obiettivo di qualunque azienda è quello di offrire sempre più servizi ai suoi clienti a costi minori.

Soprattutto per le compagnie aeree, la riduzione dei costi è fondamentale per sopravvivere. Lo fanno in vari modi, ma non mi addentro in questo argomento perché entreremmo nella solita ipotesi che la manutenzione non sia mai di qualità.

Ad ogni modo, sin dagli anni ’70/’80 le compagnie aeree hanno capito che bisogna offrire servizi di alta qualità per avere un reale guadagno… e la prima classe è un grande esempio di questa idea messa in pratica.

Tutto è cambiato grazie al Concorde

concorde Prima che arrivasse il Concorde gli aerei di linea offrivano solo una classe, l’equivalente dell’economy di oggi, la cosiddetta classe turistica.

Successivamente alcune compagnie hanno iniziato a riservare le prime file a persone disposte a pagare il prezzo pieno per qualche servizio in più e la comodità di sedersi tra i primi posti.

Alcuni avevano anche iniziato ad utilizzare sedili diversi per le prime file, leggermente più comode e più larghe. Così nacque la classe Premium e Business class.

Ma il vero cambiamento arrivò con il Concorde. Un aereo costruito solo per i ricchi che offriva un servizio a 5 stelle e chiaramente la comodità di viaggiare a metà del tempo rispetto ad altri aerei.

Questo ha permesso alle compagnie aeree di capire che ci sarebbero persone disposte a pagare di più non solo per viaggiare più velocemente, ma soprattutto per viaggiare più comodamente.

Ecco che nacque quindi la Prima classe. Una sezione dell’aereo con un servizio di altissima qualità dedicato a pochi passeggeri. Ma sono proprio quei pochi che permette alla compagnia aerea di guadagnare e fare profitto.

Certamente un passeggero in prima classe costa di più di un passeggero in economy, ma quei 6000€ sono più che sufficienti per coprire tutti i costi legati ai servizi dedicati al passeggero ed avere un buon margine di profitto.

Ecco quindi come guadagna una compagnia aerea. In definitiva, lusso e servizi pagano!

Tu hai mai viaggiato in prima classe?

Mostra i commenti

Nessun commento

Lascia un commento