Dall’Italia All’Australia In Ultraleggero… Poi Viene L’Argentina

Riding the skiesDue piloti che ho conosciuto al salone del volo 2013 di Padova sono entrati a far parte dei Guiness dei primati dopo aver volato con un ultraleggero dall’Italia all’Australia. Certo, volare dall’altra parte del mondo non è una cosa così strepitosa, ma quando lo fai con un ultraleggero, diventa un’impresa. Infatti, per chi non lo sapesse, un ultraleggero è un aereo con un solo motore ti peso inferiore ai 500kg che si utilizza normalmente per voli turistici. Insomma, pesa meno di una macchina, costa poco e ti fa provare forti emozioni!

Emozioni che tutti vorremmo provare. Chi non ha mai sognato di vivere una vera e proria avventura almeno una volta nella vita, qualcosa per cui essere ricordati, qualcosa che strappa tutte le tue paure e tira fuori quel coraggio che hai sempre voluto mostrare. Quel momento nella vita in cui dici a te stesso: “voglio vivere il mio sogno”.

Qui nasce la grande impresa di Roberto Bisa e Antonio Forato i quali sono riusciti a trasformare in realtà un sogno che coltivavano da tempo: modificando i propri ultraleggeri hanno volato, a tappe ovviamente, fino a Soutphort (Queensland) in Australia viaggiando per 22 giorni e sorvolando una distanza totale di 22.000 km e attraversando 14 paesi.  

Devi sapere che gli ultraleggeri sono aerei che trasportano al massimo 2 persone, volano ad una quota massima di 500 piedi (circa 150 metri) ed hanno una velocità media di 120km/h. Sono amati dai piloti dilettantistici per i bassi costi rispetto agli aerei di aviazione generale come i Cessna o Piper. Sono dunque costruiti per voli brevi e non traversate oceaniche!

Una vera impresa che ha permesso ai due piloti di entrare nei Guiness. Un’impresa “Live” grazie al diario di bordo scritto da loro durante le tappe e la possibilità di seguire la loro posizione su internet attraverso il loro sito Riding The Skies.

La prossima impresa sarà l’Argentina: 28 giorni di viaggi e molti chilometri in più. Sicuramente l’esperienza fatta viaggiando in Australia gli permetterà di affrontare il viaggio in Argentina con più tranquillità ed evitando problemi ed errori appresi dal primo viaggio. La partenza è prevista per il 2015.

Fatto anche questo viaggio in Sud America, ci chiediamo tutti quale sarà la prossima destinazione?! Io consiglio Asia, magari GiapponeO forse è troppo vicino!

RIDIND THE SKIES: dal veneto a Sidney in ultraleggero. 22,000 km attraverso 14 nazioni

httpv://youtu.be/zt55J9LEFo4

Mostra i commenti

1 commento

  1. Roberto 4 Settembre 2014

Lascia un commento