1
2434

Come Funziona il Portellone dell’Aereo

come funziona il portellone dell'aereoIl portellone di un aereo è disegnato in modo da sigillare la fusoliera. La sua forma particolare è studiata appositamente per permettere all’aereo di essere pressurizzato.

Grazie infatti alla differenza di pressione tra l’interno e l’esterno della fusoliera, la pressione esercitata sul portellone è molto forte sigillandolo.

Pensa al portellone come se fosse il tappo dello scarico del lavandino. Con la pressione interna, centinaia di chili premono fortissimi contro la porta.

In caso di depressurizzazione in volo, il portellone potrebbe essere aperto, ma spetta agli assistenti di volo assicurarsi che nessuno lo apra.

Dubito che alla maggior parte dei passeggeri venga in mente di farlo a 35.000 piedi, ma mi sono state raccontate tante storie e fra queste ci sono anche quelle con i passeggeri pronti per scendere pensando di essere arrivati a destinazione (con qualche bicchierino in corpo).

Ora, ci sono diversi tipi di portelloni: quelli che si aprono verso l’esterno, quelli che si aprono verso l’interno e quelli che risalgono nel soffitto. In base al modello dell’aereo l’apertura cambia.

In alcuni aerei (soprattutto di piccole dimensioni), si usa un meccanismo per bloccare la porta e non ci si “affida” alla differenza di pressione.

Cosa succede se si cerca di aprire il portellone in volo

Non è possibile aprire il portellone in volo… in nessun modo ed in nessun caso. La pressione esercitata dall’interno sul portellone è troppo forte per chiunque, quindi per una persona risulta impossibile aprirlo.

Anche a bassa quota, seppure ci sia una diminuzione della pressione interna, è comunque sufficiente per non permettere a nessun essere umano di aprirla.

Su alcuni aerei c’è una guarnizione lungo tutta la circonferenza del portellone che si gonfia non appena lo si chiude.

Può capitare che ci sia una perdita nella guarnizione e che quindi si sgonfi in volo. A volte molto rapidamente. Questo genera una depressurizzazione.

I passeggeri se ne accorgono subito perchè sentiranno un fischio fortissimo provenire dalla porta.

A terra un passeggero potrebbe aprire il portellone mentre l’aereo è in movimento, ma si attiverebbe anche lo scivolo di emergenza e non è una cosa che le compagnie aeree amano.

Quindi, gli assistenti di volo, come fanno ad aprire il portellone senza far scattare lo scivolo?

Forse te ne sarai accorto anche tu. Appena si arriva al parcheggio il comandante annuncia agli assistenti di volo di “disarmare gli svicoli”. Questo significa che si disattiva lo scivolo di emergenza ed è possibile aprire il portellone.

Cosa fanno gli assistenti di volo

Oltre ad aprire e chiudere il portellone, abbiamo appena detto che gli assistenti di volo anche armano e disarmano gli scivoli. Questo significa che lo scivolo di emergenza verrà attivato o meno.

Per poter armare o disarmare lo scivolo c’è una leva che in alcuni casi si tira verso l’alto in altri casi si ruota.

L’assistente di volo dovrà togliere il perno di sicurezza e armare lo scivolo prima del volo e disarmarlo una volta a destinazione inserendo nuovamente il perno.

Questo perno assicura che la leva non venga abbassata o ruotata inavvertitamente nella posizione sbagliata.

Cosa fare in caso di emergenza

Alcuni portelloni sono assistiti nell’apertura, ovvero hanno un meccanismo che permette di aprirsi automaticamente in caso di emergenza.

Quello che deve fare l’assistente di volo è:

  1. Assicurarsi che il portellone sia armato
  2. Verificare le condizioni esterne guardando dal finestrino
  3. Tirare la leva che apre il portellone e lasciarlo andare per non essere lanciato fuori dall’aereo

Nel video che trovi in fondo al post puoi vedere come funziona questo meccanismo automatico.

Se ti troverai seduto nel posto vicino alla porta di sicurezza, riceverai alcune indicazioni da parte degli assistenti di volo su come aprire il portellone in caso di emergenza.

Bene, ora sai come funziona il portellone dell’aereo. Se pensavi che fosse semplice come quello della macchina sono sicuro che ora ti sarai fatto un’idea diversa ed avrai compreso l’importanza di questa componente essenziale dell’aereo.

Mostra i commenti

Nessun commento

Lascia un commento