380

Paratia di Pressurizzazione che Protegge i Passeggeri da Esplosioni

paratia di pressurizzazione posteriroe

Paratia posteriore di un Dornier

Pochi sanno di questo componente, ma è di cruciale importanza per la sicurezza dei passeggeri. Si chiama paratia di pressurizzazione ed ha una funzione fondamentale legata alla pressurizzazione della cabina.

Il nome stesso te lo suggerisce, questa paratia chiude la fusoliera alle due estremità ed ha una forma specifica utile per resistere alla forza della pressurizzazione.

Entriamo nei dettagli.

Paratia di pressurizzazione

Quando si pressurizza l’aereo ad alta quota, la pressione interna aumenta pertanto la fusoliera subisce una pressione interna che spinge verso l’esterno dilatandola.

Ne avevo già parlato in altri articoli di come la pressione agisce sulla fusoliera, come in quello sull’incidente della Southwest.

Semplificando le cose, saprai già benissimo che la fusoliera è un tubo che va chiuso alle estremità. Per chiuderlo non è sufficiente attaccarci il cono di coda nella parte posteriore ed il muso nella parte anteriore, ma è necessario separare il muso e la coda dalla fusoliera con le paratie di pressurizzazione per garantire che queste possano realmente resistere alla pressione.

Le due paratie hanno la forma di una sfera tagliata a metà. Questa forma resiste molto di più rispetto ad un cono o una parete piatta verticale. Puoi vederlo nell’immagine ad inizio post. In particolare quello nell’immagine riguarda la paratia posteriore di un Dornier. Ho scattato questa foro al museo del volo Volandia.

La paratia anteriore si trova dopo i piloti e chiudo la fusoliera. Su molti aerei è possibile aprire il cono del muso dentro il quale si trova il radar. La parete posteriore in molti casi corrisponde alla paratia di pressurizzazione anteriore.

paratia pressurizzazione anteriore

Paratia pressurizzazione anteriore

Incidente aereo Jal 123

In passato è avvenuto un incidente aereo che ha visto protagonista proprio la paratia di pressurizzazione posteriore.

Si tratta del volo della Japan Airlines 123 del 1985 di cui avevamo già parlato tempo fa.

7 anni prima, lo stesso aereo protagonista del volo JAL-123, aveva subito un incidente in atterraggio quando ha sbattuto con la coda a terra. Questo ha causato dei danni strutturali alla paratia di pressurizzazione posteriore.

I tecnici della manutenzione hanno dovuto ricollegare la semicalotta inferiore della paratia con quella superiore mediante una piastra, ma non hanno fatto un buon lavoro.

La piastra era stata divisa in due per poter allineare i fori per i rivetti a quelli già esistenti facendo cadere la pressione su una sola fila di rivetti.

A causa della fatica che il metallo subisce ad ogni ciclo (decollo – atterraggio), la piastra non ha resistito ed ha provocato l’incidente del 1985.

L’esplosione ha danneggiato gran parte della coda e l’aereo non era più controllabile. Si sono schiantati contro una montagna.

Ecco quindi come si proteggono i passeggeri dalla forte pressione ad alta quota.

Eri a conoscenza di questo componente strutturale?

Mostra i commenti

Nessun commento

Lascia un commento