Perchè Esplode in Volo il Motore di un Aereo

motore air france esploso in volo

Di recente siamo stati protagonisti di un volo Air France il cui motore destro più esterno è esploso in volo.

Mi sono sempre chiesto se fosse possibile una cosa del genere e cosa accadrebbe se succedesse.

Ecco, la risposta sembra essere arrivata.

Chiaramente è una cosa che può accadere e non è la prima volta. Infatti prima del volo Air France ci sono stati altri casi simili dove uno dei motori è esploso, in volo o durante il decollo.

Sappiamo benissimo ormai che le fasi di volo più critiche sono proprio quelle del decollo e atterraggio.

Lo sono per svariati motivi: alto numero di aeromobili in uno spazio aereo ristretto, al decollo i motori vengono spinti quasi alla massima potenza, se i controlli pre-volo non sono stati eseguiti correttamente i piloti possono ignorare un possibile guasto…

Per spiegare meglio perchè il motore di un aereo possa esplodere in volo, vediamo alcuni casi accaduti in passato.

Southwest

Un volo della compagnia aerea statunitense diretto ad Orlando il 27 Agosto 2016.

A 31.000 il motore sinistro esplode forando la fusoliera causando una depressurizzazione della cabina. I piloti hanno fatto una discesa di emergenza a 10.000 piedi e 20 minuti dopo l’esplosione sono atterrati senza feriti.

Le possibili cause sono da ricercarsi in alcune crepe di una delle pale della turbina N1, la più grande che si trova nella parte anteriore del motore, visibile a tutti.

Le crepe si formano per fatica nel metallo, ma come si sia arrivati a questo punto senza che nessuno si fosse accorto di questo problema è ancora un mistero.

motore esploso souhwestern

British Airways

I tecnici della manutenzione non avevano chiuso correttamente i portelloni del telaio che ricopre il motore e lo protegge da detriti.

I portelloni si sono aperti mentre l’aereo stava accelerando e questi hanno poi danneggiato entrambi i motori, ma non a tal punto da lasciare l’aereo senza propulsione.

I piloti hanno fatto ritorno all’aeroporto e nessuno si è ferito.

motore esploso british

China Eastern

Su un A330 della compagnia aerea cinese si è formato un enorme foro nella protezione anteriore del motore. Non si sanno le cause, ma ipotizzo che anche in questo caso il portellone o qualche parete della protezione esterna si sia staccata causando il foro.

I passeggeri, poco dopo il decollo, hanno sentito una forte vibrazione proveniente dal lato sinistro, seguito poi dall’esplosione. L’aereo ha fatto ritorno all’aeroporto di partenza.

motore esploso eastern china

Qantas

Su un volo della Qantas nel 2010 il motore di un A380 è esploso in volo portando i piloti a fare un atterraggio di emergenza poco dopo il decollo da Singapore.

L’esplosione era stata causata da un tubo dell’olio con le pareti troppo fine e non conformi alle normative. Questo tubo si è rotto (o usurato) causando una perdita d’olio che ha innescato l’incendio.

In questo caso sembra che il problema nasca dalla casa costruttrice Rolls Royce che ha ammesso l’errore e migliorato la qualità dei tubi e dei sistemi antincendio dei propri motori.

motore esploso qantas

Delta Airlines

Qui siamo su un MD 88 che doveva decollare da Pensacola. Quando il pilota ha spinto le manette in avanti per iniziare il decollo, a circa 40 nodi, è esploso il motore sinistro. Parti del motore sono entrati nella cabina passeggeri forando la fusoliera e uccidendo due passeggeri.

I piloti hanno subito abortito il decollo, ma non erano al corrente della gravità della situazione. Se ne sono accorti solamente quando un terzo pilota non in servizio, ma che volava in cabina con l’equipaggio, è andato nel retro dell’aereo per scoprire che quasi metà dei passeggeri erano già scesi dall’aereo e che c’era un buco nella fusoliera.

Corso in cabina, ha descritto la scena al comandante che ha spento i motori.

L’esplosione è stata causata da una crepa in una delle turbine del compressore. I tecnici della manutenzione non si erano accorti della crepa o non avevano eseguito sufficienti ispezioni.

Air France

Arriviamo quindi al volo di Air France avvenuto il 30 settembre 2017. Non si conoscono ancora le cause, ma visto che si tratta di un A380 potremmo pensare ad un altro problema ai tubi, anche se a me sembra più plausibile pensare che sia stato un problema di fatica alle turbine (crepe).

motore esploso air france

Sto iniziando a pensare che forse i giganti dei cieli spariranno per lasciare posto ai bimotori che comunque fanno un buon lavoro.

Penso che spariranno perchè un incidente aereo con un A380 può causare un numero elevato di vittime ed un caso simile lo abbiamo visto con l’incidente di Tenerife nel 1977.

Probabilmente non accadrà mai, le compagnie aeree non ritireranno gli A380 o i B747 perchè trasportano un elevato numero di passeggeri risultando in un aumento di efficienza per l’azienda.

I problemi ai motori, come hai potuto vedere, non sono cosa poco nota.

Sono accaduti e dobbiamo continuare a migliorare i controlli dei tecnici della manutenzione attraverso un loro continuo e costante addestramento ed attraverso controlli più severi.

Commenti

  1. Brunello Manfroni 16 ottobre 2017
  2. Brunello Manfroni 15 ottobre 2017
    • Daniele 16 ottobre 2017

Lascia un commento