image

“I have a dream!” Il mio sogno è vedere il Coaching applicato in qualunque settore aeronautico in Italia e nel mondo. L’applicazione del metodo del Coaching può solo portare risultati positivi.

Lo studio del fattore umano è un ramo dell’aeronautica che ha trovato ampio spazio nei decenni passati e continua a cescere attraverso studi e ricerche atti a migliorare la Sicurezza del Volo.

Il Coaching è la cornice all’intermo del quale il fattore umano trova concretezza e applicazione! Per questo motivo il Coaching è un passo successivo rispetto al fattore umano. È qualcosa che completa ciò che già esiste. Un aggiornamento del software. 🙂

Intendiamoci meglio. Il fattore umano è lo studio del uomo in ambito aeronautico. Il Coaching è un metodo!

Facciamo un esempio: ammettiamo che un pilota decida di voler iniziare un percorso di Coaching e che dopo qualche incontro risulta che non riesce a gestire lo stress e che questo abbia un effetto sul suo lavoro.

Bene, qui possiamo trovarci davanti a due scenari:
1. La soluzione suggerita dagli studi sul fattore umano in aviazione;
2. La soluzione suggerita dal Coaching;

Il fattore umano dice che bisogna avere un buon metodo di gestione dello stress, delle strategie di coping (strategie per curare i sintomi dello stress), metodi per mediare nell’arco della giornata con tutti gli elementi stressanti (stressors).

Il Coaching, essendo un metodo, cerca e ricerca assieme al pilota la soluzione che, secondo lui (il pilota), riesca non solo a gestire lo stress utilizzando una parte delle strategie suggerite dal fattore umano, ma anche a motivarlo e sostenerlo. Non solo, il Coaching riesce a dare degli obiettivi, riesce a far immaginare la condizione che il pilota vorrebbe e lo accompagna lungo il piano d’azione costruito per concretizzare quanto immaginato!

In questo senso il Coaching ingloba il fattore umano… però fermiamoci un momento. Nessuno sta dicendo che uno è meglio dell’altro, non c’è alcun confronto in corso, ma semplicemente che il pilota del caso non è da solo e non gli si “sbatte” in faccia un mucchio di nozioni o possibili soluzioni, ma lo si accompagna!

A questo punto potremmo dire che non c’è alcun problema al mondo che non possa essere risolto! In parte è vero, c’è una soluzione a tutto, siamo solo noi stessi a limitarci.

Qui abbiamo un metodo, abbiamo il fattore umano e la psicologia che ci suggeriscono gli strumenti da utilizzare per ogni problema legato al uomo, abbiamo esperti che ci possono aiutare, ecc… ma allora perchè il Fattore Umano continua ad essere così importante?!

Perchè è l’uomo nella sua globalità, nella sua totalità il problema e la soluzione allo stesso tempo! Semplicemente il Coaching ti permette di concentrarti non solo sul problema, ma soprattutto sulla soluzione!

La mia visione è propria questa: che ci sia un’enorme cambio culturale che parta dalle istituzioni che hanno in mano il potere legislativo ed esecutivo (vedi anche aeroclub d’italia, fivu, enac, ecc.) affinchè ci sia un’occhio teso verso lo sviluppo positivo e non solo teso a tamponare ciò che no va!