1
495

Malaysia Airlines: Allarme Sicurezza per Malfunzionamento al Tubo di Pitot

Un volo della compagnia aerea Malaysia Airlines ha subito un incidente in volo ed è ritornato all’aeroporto di partenza.

Il volo era partito il 18 luglio 2018 da Brisbane in Australia diretto a Kuala Lumpur.

Dopo il decollo il pilota ha dichiarato di avere un’emergenza a bordo e di dover ritornare all’aeroporto di partenza.

Poco dopo il decollo i piloti hanno iniziato ad avere problemi alla strumentazione di bordo con indicazioni di velocità discordanti.

Durante il rullaggio per il decollo avevano già iniziato ad avere problemi con l’indicazione di velocità, sulla strumentazione (PFD) del comandante che del co-pilota.

La velocità V1 era calcolata a 153 nodi, mentre quella di rotazione a 165 nodi.

In questa compagnia aerea le procedure standard obbligano il comandante a decidere se abortire il decollo o continuare.

Sempre secondo le procedure della compagnia aerea, abortire un decollo quando la velocità di rullaggio si trova tra i 100 nodi e V1, non è consigliabile, ma si dovrebbe preferire continuare con il decollo.

I piloti hanno infatti deciso di continuare e dopo il decollo hanno dichiarato di avere un problema.

I piloti hanno portato l’aereo a 10.000 piedi e a nord-est di Brisbane dove hanno cercato di capire qual’era il problema e si sono preparati per il rientro e l’atterraggio.

Tra le procedure previste in questo caso, hanno spento i tre indicatori di velocità ed hanno raccolto informazioni sulla loro velocità da dati GPS e dal controllore di volo.

Cosa ha causato il problema alla strumentazione?

Dalle investigazioni si è scoperto che i tubi di pitot erano ancora coperti da prima del decollo.

Ti darò qualche dettaglio tecnico.

Devi sapere che i tubi di pitot vengono coperti in modo da proteggerli quando l’aereo è parcheggiato in aeroporto.

La parte interna del pitot è cava, pertanto è possibile che vespe o detriti entrino e otturino l’interno e questo non permette il corretto funzionamento di alcuni strumenti a bordo.

Per un approfondimento sul tubo di pitot e la strumentazione di bordo che utilizza il pitot. ti consiglio di leggere l’articolo: Come Funzionano gli Strumenti Barometrici.

Ma la questione non finisce qui.

  1. Perchè i tubi di pitot erano ancora coperti?
  2. Perchè nessuno se n’era accorto?

Tutti i controlli pre-volo erano di responsabilità sia del personale di volo che di terra.

Il comandante aveva effettuato il controllo pre-volo e non aveva visto che i pitot erano coperti dalla protezione.

Anche un tecnico, un ingegnere della compagnia, aveva effettuato il controllo pre-volo, ma non aveva individuato la copertura.

Ho spiegato in dettaglio come si effettua il controllo pre-volo nel manuale Cockpit! Come Funziona un Aereo e Cosa Fanno i Piloti.

pitot malayswian

A vedere l’immagine qui sopra dell’aereo in questione, non sembra molto difficile vedere che il pitot è coperto.

Si vede chiaramente la bandiera rossa con la scritta “Remove before flight” che pende.

L’aereo non sembra esser stato parcheggiato in una parte dell’aeroporto poco illuminata.

Inoltre, il controllo al pitot ed alla presa statica, sono uno dei primi controlli pre-volo che si effettuano visto che si inizia dal muso dell’aereo.

Non ci sembrano essere scusanti per non vedere un dettaglio così importante. Chiaramente distrazione, controlli rapidi e negligenza sono, per me, le principali cause.

Vedremo cosa uscirà dall’inchiesta.

Mostra i commenti

2 Comments

  1. Emilio 6 Settembre 2018

Lascia un commento