Nuovo Marketing: Volare come Esperienza di Viaggio NON come Trasporto Aereo

marketing viaggi in aereo compagnie aeree

Come dovrebbe essere il marketing delle compagnie aeree? Che ruolo ha il cliente oggigiorno? Cosa significa volare nel 2017?

Lo avevo già accennato in un articolo in cui ti avevo spiegato come nel 2016 il servizio ai passeggeri NON era soddisfacente dal mio punto di vista e analizzando le opinioni di altri passeggeri.

Ormai volare non è più una semplice modalità di trasporto, ormai è diventato un nuovo intrattenimento.

Non si prende l’aereo per andare a New York, ma si va a New York ANCHE perchè si deve prendere l’aereo.

Addirittura ci sono passeggeri che scelgono di andare a visitare una data destinazione perchè sanno che una compagnia aerea utilizza l’Airbus A380 su quella tratta.

Ormai, le persone decidono di volare come se dovessero scegliere tra questo o quel hotel in una città. Come acquistare una macchina. L’automobile non è più un mezzo di trasporto, ma è diventato un oggetto da sogno.

Marketing Emozionale nei Viaggi in Aereo

Come siamo arrivati a questo punto poco importa, la cosa importante è che le compagnie aeree devono cambiare il modo in cui fanno marketing. Il modo in cui vendono i propri voli.

La percezione dei clienti è cambiata, il valore che si attribuisce agli oggetti o ai servizi non è più un valore oggettivo fatto della mera somma del valore di ogni componente dell’oggetto che si acquista, ma gli si attribuisce un valore emozionale.

Le persone acquistano emozioni, acquistano qualcosa che permette di rendere la loro vita semplice, dinamica, una vita in cui c’è poco da pensare, ma tanto da “sentire”… inteso come sentimento emotivo, un sentire emotivo che porta le persone a parlare dell’esperienza di volo e non solo del viaggio.

Il volo e l’esperienza con una compagnia aerea ormai occupano forse metà del racconto di viaggio.

Te ne sei mai accorto?

Quando un amico ritorna da un viaggio, non gli chiedi com’era volare con quella compagnia aerea?

Ecco perchè è così importante tutelare i viaggi in aereo.

Il nuovo marketing delle compagnie aeree

I passeggeri sono come dei bambini a Gardaland. Volare è il Blue Tornado (se sei stato a Gardaland sai di cosa parlo). Sedersi e accendere lo schermo del sistema di intrattenimento, leggere il menù per decidere cosa mangiare durante il volo, avere delle luci lungo il soffitto dei corridoi che cambiano colore. tutti piccoli dettagli che aggiungono fascino all’esperienza di volo.

Ecco allora che le compagnie aeree devono cambiare il loro modo di fare marketing e lo devono fare ascoltando i bisogni dei propri passeggeri.

Devono raccogliere informazioni e trasformare ogni nuova informazione in servizio. Chi ha più informazioni avrà un maggiore vantaggio sulla concorrenza.

Onassis diceva che per competere è sufficiente avere qualche informazione in più degli altri. Conoscere bene i propri clienti e dare loro quello che a loro modo di vedere è un servizio che vale la pena pagare, è l’unico modo per avere successo oggi.

Ma non solo le compagnie aeree. Ogni servizio aeronautico ed ogni attività anche se al di fuori del mondo dell’aviazione deve seguire questa regola:

Informazione = Vantaggio Competitivo Strategico

Raccogli informazioni sui tuoi clienti, cerca di conoscerli meglio e di dare loro quello per cui sono disposti a pagare, fagli vivere un’esperienza. Questo è il nuovo marketing strategico delle compagnie aeree.

Raccogliere informazioni è semplice. Facebook per esempio guadagna vendendo informazioni alle aziende. Ogni volta che si legge qualcosa su Alitalia o Lufthansa, sul loro servizio, ogni qualvolta si cerca qualcosa su di loro si stanno regalando informazioni che possono essere raccolte.

Ma chiaramente questionari di soddisfazione del cliente, ricerche marketing di vario genere sono strumenti che già si utilizzano per avere informazioni.

Chi è in grado di essere più veloce ad integrare queste informazioni all’interno della propria organizzazione, sarà in grado di avere maggiore successo rispetto alla concorrenza.

Lascia un commento