atterraggio di emergenzaStavo riflettendo sugli atterraggi di emergenza. Non che non abbia altro a cui pensare, anzi, il tempo per stare sul Blog e scrivere è sempre meno, cerco di essere il più possibile presente. In questi ultimi giorni stavo appunto pensando a cosa vorrebbero sapere i passeggeri sugli atterraggi di emergenza.

Molti mi hanno chiesto cosa devono fare i piloti in caso di emergenza: Qual’è la procedura ed il protocollo da seguire?

Diciamocelo, siamo tutti un pochino preoccupati di volare, chi più chi meno, chi vola tanto chi vola poco, ma un balzo, la hostess che si innervosisce, qualcosa fuori dall’ordinario mette tutti un po’ in apprensione.

Niente paura, non c’è nulla di meglio se non conoscere la realtà delle cose. In inglese si dice: “Knowledge is power” … in italiano sarebbe qualcosa del tipo: “Sapere è potere”. Conoscere i fatti e le procedure ha sempre aiutato chi ha paura di volare, quindi cerchiamo di dare un po’ di risposte.

Atterraggio di Emergenza

Per semplificare diremo che un atterraggio di emergenza è una diversione, qualcosa fuori dal ordinario, ma che non implica per forza che sono stati attivati i sistemi di sicurezza dell’aeroporto (Vigili del fuoco, aeroporto chiuso, deviare altri voli per dare massima priorità all’aereo in difficoltà). Un pilota nella sua carriera può incontrare 10-15 situazioni che rientrano in questa definizione.

Quando vengono fatti gli annunci ai passeggeri durante l’emergena?

L’annuncio viene fatto quando i piloti si sono assicurati che la situazione è sotto controllo ed hanno un piano per la rimanente porzione del volo. Questo può durare diversi minuti, ma NON c’è un tempo specifico per fare l’annuncio, dipende dal comandante e dalla situazione che stanno affrontando.

Seguono la check-list per l’emergenza?

I piloti DEVONO seguire la check-list, il loro addestramento è centrato su questa modalità di agire, ma hanno comunque un certo grado di discrezione per poter “uscire” dagli schemi in base all’emergenza che stanno affrontando.

È successo a New York che un aereo dopo il decollo ha avuto un problema ad un motore ed ha dovuto effettuare un atterraggio di emergenza rientrando nell’aeroporto da cui era partito. Anziché atterrare direttamente i piloti hanno deciso di ritardare l’atterraggio per prendere più tempo e seguire la check-list. Questo è un esempio di quanto sia cruciale seguire la corretta procedura.

Cosa puoi fare tu?

Puoi fare 3 cose:

  1. Non andare in ansia.
  2. Non cercare informazioni su incidenti aerei.
  3. Scegli la compagnia aerea giusta.

L’ansia fa male al corpo e alla mente

Non mi è mai capitato (e spero che non capiti mai) di dovermi trovare dentro un aereo che effettua un atterraggio di emergenza. Per quanto possa amare il volo, trovarmi a rischio in un tubo metallico non è mai un’opzione per me.

I piloti sono molto addestrati, ma ovviamente c’è sempre una variabile che non ti permette di fidarti al 100%, quindi bisogna trovare un modo per fare pace con se stessi senza andare in ansia, ma comprendere che chi sta in prima fila con le mani sui comandi ha tutta la voglia del mondo di tornare a casa dalla sua famiglia, pertanto farà il possibile per evitare o affrontare l’emergenza.

In questo articolo ti avevo spiegato alcune tecniche per ridurre l’ansia prima del volo.

Troppe informazioni ti possono confondere

L’emergenza in volo è qualcosa a cui non pensiamo molto… forse chi vola meno spesso ci pensa un pochino di più prima di salire sull’aereo, ma in realtà siamo tutti abbastanza tranquilli e abituati a volare senza farci prendere dall’ansia.

Ti ho spiegato brevemente cosa fanno i piloti in volo per affrontare l’emergenza, ma se le informazioni non sono sufficienti puoi continuare la tua ricerca, però fai attenzione perchè caricare la mente di troppe informazioni negative su incidenti aerei del passato, generano in te ancora più ansia e idee sbagliate sulla sicurezza del volo.

Non tutte le compagnie aeree sono uguali

Non voglio raccontarti la teoria del volo e cosa fanno i piloti per essere dei super eroi, ma insomma un pochino dobbiamo fidarci di loro. Certo, se te la vuoi cercare allora trovi anche la compagnia aerea della black list che ti farà vivere delle emozioni uniche! Bisogna saper scegliere, anche questo fa parte della tua sicurezza.

Segui questi pochi consigli e cerca di vivere serenamente i tuoi voli. E’ sempre bene conoscere le procedure di emergenza, ma l’eccesso potrà avere su di te l’effetto contrario.