1
189

Qantas: La App per Bambini su iPad

qantas

Qantas, la compagnia aerea Australiana, vuole rendere i viaggi di famiglia con bambini piccoli più semplice e divertente. Hanno creato una App che si può scaricare gratuitamente per bambini tra i 4-8 anni di età. Include quattro giochi per permettere ai propri figli di giocare in maniera creativa.

I bambini possono creare il loro aeroporto, aiutare a preparare la pista per gli aerei, raccogliere i bagagli e colorare aerei e cartoline. Possono anche scannerizzare la loro carta d’imbarco per accedere a più funzioni che potranno anche condividere con amici e famiglia.

Il responsabile dell’Intrattenimento della compagnia ha detto che i bambini sono il segmento dei Frequent Flyers che si è sviluppato più rapidamente con oltre 250.000 membri del “The Joey Club”, il programma Frequent Flyer per bambini di Qantas.

Sapendo che viaggiare con bambini può essere stressante, la compagnia ha creato questa App appositamente per tenere i bambini occupati durante il viaggio, che sia in aereo, nel lounge o anche a casa.

In questa era tecnologica i bambini sanno usare benissimo l’iPad, anzi sono molto abituati, quindi questa App ha anche la funzione di educarli per insegnarli cosa succede in un aeroporto in modo divertente e coinvolgente.

Oltre a questa iniziativa, Qantas ha adottato tutta una serie di mezzi per rendere la vita dei bambini più allegra negli aeroporti. Dai lounge dei voli domestici fino ai lounge di prima classe sono state adottate delle misure di intrattenimento attraverso fillm, giochi e cibo che aiutano i genitori ed i figli a passare meglio il loro tempo nelle attese.

Lo scopo di tutte queste iniziative è quello di rendere l’esperienza del volo una cosa memorabile per i bambini e l’intera famiglia. Questo può anche essere di grande ispirazione per tutti questi bambini per poi un giorno eventualmente iniziare una carriera in aviazione e magari proprio con Qantas.

L’iniziativa direi che è ottima, ma la pecca è che è solo per i residenti. Ci sono molti italiani che vanno in Australia e tante famiglie che vogliono andarci con i figli. Se l’iscrizione fosse aperta a tutto il mondo allora veramente sarebbe utile a molti.

Mostra i commenti

Nessun commento

Lascia un commento