Rimborso Biglietto Aereo: Come Ottenerlo Totale o Parziale

rimborso ritardo aereoCapita a volte di dover rinunciare ad un volo o di essere vittime di qualche disservizio della compagnia aerea e quindi di dover chiedere il rimborso per il ritardo dell’aereo.

Puoi chiedere un rimborso del biglietto aereo totale o parziale.

Ho fatto delle ricerche e voglio darti degli strumenti pratici per ottenere ciò che ti spetta di diritto in caso di ritardo dell’aereo o cancellazione del volo.

Innanzitutto devi avere le informazioni corrette prima di rivolgerti alla compagnia aerea, quindi ti consiglio di dare un’occhiata alla Carta dei Diritti dei Passeggeri che ho riassunto qui di seguito.

Quando richiedere un rimborso ritardo aereo

Ci sono fondamentalmente 3 casi in cui richiedere il rimborso:

1. Negato imbarco per overbooking

Avviene quando NON ti permettono di salire sull’aereo perchè il numero di prenotazioni eccede quello dei posti a disposizione sull’aereo.

In un altro post ti avevo spiegato esattamente cosa signiifca overbooking.

Può capitare che la compagnia aerea ti permetta di acquistare un biglietto aereo anche quando non c’è posto. Puoi chiedere il rimborso se nessuno degli altri passeggeri volontariamente ti lascia il suo posto.

2. Volo cancellato

Avviene quando l’aereo non decolla per svariati motivi. In questo caso il passeggero ha diritto ad ottenere dalla compagnia la stessa assistenza, il rimborso o riprotezione come per il negato imbarco. In alcuni casi scatta anche la stessa compensazione pecuniaria per le varie tratte.

3. Ritardo aereo

L’assistenza in questo caso dipende dalla durata del ritardo aereo. L’assistenza deve essere fatta con pasti e bevande oppure soggiorno in albergo nel caso di ritardo prolungato.

Quando il ritardo diventa di 5 ore il passeggero può rinunciare al volo senza pagare penali ed ottenere il rimborso del prezzo del biglietto aereo per la parte di viaggio non effettuata.

Per quanto riguarda il ritardo aereo all’arrivo, superate le 3 ore il passeggero ha diritto all’assistenza e alla compensazione pecuniaria.

Come ottenere un rimborso totale o parziale

Ci sono diversi strumenti per ottenere un rimborso del biglietto aereo e fare un reclamo.

Prima cosa da fare è contattare direttamente la compagnia aerea e se entro 6 settimane non ha dato una risposta o preso provvedimenti adeguati allora ci si può rivolgere direttamente all’Enac via posta, fax, email o compilando il modulo online.

Ritardo Aereo: Richiedi il Rimborso

C’è anche un’altra soluzione. Riguarda organizzazioni private che non chiedono un Euro al passeggero, ma vengono pagate dalla compagnia aerea partner per risolvere determinati problemi.

Il primo che ti segnalo è Flightright.

Compilando il modulo online è possibile ottenere un rimborso parziale per volo in ritardo aereo, volo cancellato o maltempo.

Il secondo strumento che ti segnalo è SosVolo.com.

Come specificato nelle condizioni d’uso, il servizio è totalmente gratuito. È composto da una rete di professionisti con l’obiettivo di informare e assistere i passeggeri nelle richieste di rimborso totale o parziale per ritardo aereo o cancellazione del volo.

Ritardo aereo? Rivolgiti alle Compagnie aeree

Il terzo strumento che ti consiglio è di contattare direttamente le compagnie aeree.

Tutte le compagnie aeree mettono a disposizione nel contratto di trasporto le Condizioni Generali di Trasporto (CGT).

Qui trovi una list di link alle pagine di richiesta rimborso di alcune compagnie aeree:

Ryanair

Alitalia 

Easyjet

Meridiana

Lufthansa

Iberia

Non tutte le compagnie aeree mettono a disposizione in maniera chiara la richiesta di rimborso per ritardo o cancellazione del volo, ma tutte riportano la carta dei diritti del passeggero. Dovrai batterti un pochino, ma vale la pena.

Esperienza personale in caso di ritardo volo e cancellazione

Personalmente ho dovuto richiedere 3 volte il rimborso.

Una volta per un volo che non ho effettuato, ma purtroppo avendo acquistato il biglietto da eDreams e non avendo letto le condizioni di trasporto, non ho potuto richiedere il rimborso. Era un volo di solo andata (€120 con Alitalia). Persi!

La seconda volta che ho richiesto un rimborso era un per un volo non effettuato dall’Italia al Sud America con Iberia. Avevo la necessità di acquistare un biglietto di solo andata dalla Colombia all’Italia che costava di più di un biglietto A/R. Una volta in Italia ho chiesto ad Iberia se potevo richiedere un rimborso o cambiare il biglietto aereo.

La seconda opzione non era possibile ma la prima sì, però solo ad una condizione.

La condizione era che in questo caso specifico la compagnia aerea aveva commesso un errore (non grave), non mi avevano avvertito di un cambio orario del volo, pertanto avevo diritto a richiedere il rimborso.

Risultava una cancellazione causata da un disservizio della compagnia. Ho recuperato €500. Per questo motivo, anche se laborioso, conviene sempre cercare di recuperare la spesa e non rinunciare.

La terza era con Avianca in Colombia. A causa del nuovo sistema di smistamento dei bagagli all’aeroporto di Bogotà, quando sono arrivato a destinazione a Cartagena de Indias, la valigia non c’era ed ho dovuto attendere 24 ore prima di riaverla.

A causa di questo disservizio ho potuto chiedere i danni e mi hanno pagato circa €50 per l’accaduto.

Bene, concludendo queste sono le informazioni importanti da conoscere per richiedere il rimborso per ritardo e cancellazione del volo.

Se hai avuto esperienze di richiesta rimborso, scrivile nei commenti, saranno utili ad altri passeggeri.

Lascia un commento