Arrivati a San Francisco dopo 28 ore in aereo con Etihad

etihad ey 183

etihad ey 183

I passeggeri del volo EY 183 di Etihad da Abu Dhabi diretto a San Francisco è decollato dopo 12 ore di ritardo ed i passeggeri sono rimasti ben 28 ore totali chiusi dentro l’aereo. Nelle 12 ore, in attesa del decollo, NON hanno ricevuto cibo o informazioni ed hanno registrato l’accaduto scrivendo sui social.

La causa dell’enorme ritardo è stata la nebbia che ha bloccato l’aeroporto. I passeggeri non potevano più esser fatti rientrare in aeroporto perchè era congestionato di passeggeri. La compagnia aerea ha risposto ai molti messaggi dei passeggeri del volo EY 183 su Twitter scusandosi dell’accaduto.

Secondo testimonianze di altre compagnie aeree 20 voli sono stati cancellati e molti altri sono partiti in ritardo. Sono stati prenotati oltre 2.000 stanze d’albergo per passeggeri bloccati ad Abu Dhabi.

Dopo la lotta per creare l’alleanza Alitalia Etihad sembrerebbe che la compagnia di base ad Abu Dhabi abbia dovuto lottare con i passeggeri di questo volo che non si spiegano per quale motivo non abbiano ricevuto cibo e assistenza da parte della compagnia.

Non è spiegabile un comportamento tale causato dalla nebbia. E’ chiaro che l’aeroporto era pieno di passeggeri, ma in 12 ore non c’è mai stata l’occasione per creare “spazio” o le condizioni per far uscire i passeggeri dall’aereo? Probabilmente avevano già abbastanza passeggeri furiosi ai banchi informazioni o forse non c’erano più stanze disponibili negli hotel!

Lascia un commento