Chi vola e chi NON vola per stress

I primi indizzi che mi hanno portato a pensare che il Coaching possa avere un ruolo ben definito in aviazione erano legati ad alcuni piloti di AG e VDS erano talmente reponsabili che a volte rinunciavano ad un volo.
Mi colpiva il fatto che alcuni, pur valutando di non essere al “top” per volare, decidevano comunque di farlo, mentre altri rinunciavano. Qual’é la differenza? Perché uno riesce a rinunciare e l’altro pur non sentendosi sicuro vola ad ogni costo?
La differenza é da ricercarsi solo nell’esperienza dei piloti? Un pilota esperto riesce a rinunciare e dire di no ad un volo (a prescindere dalla motivazione), mentre un pilota neofita vola a tutti i costi o fa piú fatica a rinunciare. Io credo che la differenza é da ricercarsi anche nella personalitá delle persone e nella loro cultura.
L’introduzione del Coaching é nato anche da queste considerazioni. Due peraone che svolgono la stessa attivitá (volare) prendono due decisioni completamente diverse.
Per spiegarmi meglio: é come se un pilota dicesse “sono stressato, quindi volo cosí mi rilasso”, mentre un altro dicesse “sono stressato, quindi non volo e mi rilasso”. Capisci la differenza?
Non si tratta solo di esperienza o numero di ore di volo, ma di personalitá. É molto piú pericoloso chi vola per rilassarsi anziché chi si rilassa e poi vola. La differenza é enorme!

Minipost

stress in aviazioneI primi indizzi che mi hanno portato a pensare che il Coaching possa avere un ruolo ben definito in aviazione erano legati ad alcuni piloti di AG e VDS erano talmente reponsabili che a volte rinunciavano ad un volo.
Mi colpiva il fatto che alcuni, pur valutando di non essere al “top” per volare, decidevano comunque di farlo, mentre altri rinunciavano. Qual’é la differenza? Perché uno riesce a rinunciare e l’altro pur non sentendosi sicuro vola ad ogni costo?
La differenza é da ricercarsi solo nell’esperienza dei piloti? Un pilota esperto riesce a rinunciare e dire di no ad un volo (a prescindere dalla motivazione), mentre un pilota neofita vola a tutti i costi o fa piú fatica a rinunciare. Io credo che la differenza é da ricercarsi anche nella personalitá delle persone e nella loro cultura.
L’introduzione del Coaching é nato anche da queste considerazioni. Due peraone che svolgono la stessa attivitá (volare) prendono due decisioni completamente diverse.
Per spiegarmi meglio: é come se un pilota dicesse “sono stressato, quindi volo cosí mi rilasso”, mentre un altro dicesse “sono stressato, quindi non volo e mi rilasso”. Capisci la differenza?
Non si tratta solo di esperienza o numero di ore di volo, ma di personalitá. É molto piú pericoloso chi vola per rilassarsi anziché chi si rilassa e poi vola. La differenza é enorme!

Minipost

Lascia un commento