viaggiareSe hai paura di volare o se la tua non è proprio paura, ma solo un po’ di fifa prima della partenza e nei giorni che precedono il volo, se fai delle cose del tutto irrazionali agli occhi di coloro che non sanno cosa sia la paura di volare, allora questo articolo su come controllare l’ansia prima del volo ti interesserà.

I giorni che precedono il volo sono una vera tortura per chi ha paura di volare. L’ansia anticipatoria è forse peggio dell’ansia stessa. E’ come aver paura della paura! Allora vediamo come iniziare a controllare l’ansia prima del volo e vivere il viaggio più serenamente.

Il viaggio inizia dal momento in cui lo pensi e lo pianifichi. Per molte persone il solo pensiero di prendere l’aereo è già fonte di disagio, ma se hai letto questo articolo saprai che l’ansia nasce dalle immagini che hai nella mente.

Quando inizi a pianificare il viaggio stai anche immaginando le varie fasi e indovina qual’è la prima parte del viaggio? Sì, il volo… solo se viaggi da qualche parte lontano e se non hai rinunciato a quel viaggio per andare da qualche parte più vicino o utilizzando il treno o l’auto.

Ti stai già immaginando in aereo e questo fa scattare nella nostra mente tutti i nostri sistemi di difesa che abbiamo dentro di noi da milioni di anni, sin da quando abitavamo le grotte e cacciavamo con lance e pietre.

Il nostro corpo e la nostra mente si preparano alla fuga o alla lotta perchè c’è qualcosa che ci sta minacciando. Nel tuo caso la minaccia è l’aereo.

Genera in te emozioni e sentimenti positivi

Dunque prima del volo inizia prima di tutto a pensare a te stesso. Bisogna generare immagini positive, ma soprattutto dobbiamo generare in noi emozioni e sentimenti positivi.

Bene, come generare emozioni e sentimenti positivi? Un modo per farlo è pensare alla destinazione e non ha come raggiungerai quel luogo. Bisogna pensare allo scopo del viaggio, che sia per lavoro o per svago, pensa al perchè stai viaggiando, a cosa farai una volta li, cerca foto e video della destinazione e inizia a gustare il viaggio.

Solo così potrai abituare il corpo e la mente all’idea di viaggiare e quindi anche a prendere l’aereo.

In questo modo il mezzo di trasporto che chiamiamo aereo diventa appunto un mero mezzo di trasporto a te utile per raggiungere la destinazione che tanto desideri.

Non combattere l’ansia, impara a conoscerla

Questo è il punto in cui la percezione che hai dell’ansia cambierà per sempre.

Ho letto di recente un bellissimo paragone tra l’ansia e la pietra modellata da uno scultore.

Alla pietra piace lo scalpello, la pietra si lascia modellare perchè lo scultore la rispetta e la conosce, usa i suoi strumenti per creare una forma senza scheggiare la pietra combattendola, ma imparando a conoscerla.

L’ansia è come la pietra e noi siamo i scultori. Dobbiamo imparare a conoscerla senza combatterla, questo significa che molte delle cose che fai alimentano la tua ansia, quasi come se più ci pensi e più ti agiti, poi finisci per andare in ansia perchè sei in ansia!

Se il giorno prima del volo cerchi informazioni meteo perchè hai paura che se piove le cose andranno male, stai alimentando l’ansia, le stai dando ascolto e non fai nulla di buono per te stesso.

Devi cercare di essere focalizzato sul tuo obiettivo… viaggiare – fare quel incontro importante a Londra – incontrare amici che non vedi da tempo – visitare quella città…

Non è semplice, ma alimentare l’ansia renderà la tua vita più difficile, mentre tentare di placarla con piccole strategie come quello di pensare al “perchè del viaggio” ti avvicinerà sempre più ad una vita più serena e meno controllata dai tuoi stati d’ansia.

Un’altra cosa molto utile è conoscere il mondo dell’aviazione senza immaginarsi questo o quello, ma informarsi. Per tua fortuna l’obiettivo di questo blog è proprio quello di informare, di spiegarti in modo semplice come funzionano le cose nel mondo dell’aviazione.

Un modo semplice per navigare nel blog è iniziare dalle nostre brevi guide nella sezione “Sapevi Che”.