Come Diventare Pilota di Linea: La Guida Completa

diventare pilotaDiventare Pilota di Linea è affascinante. È un percorso che dura circa 2 anni ma che vale la pena percorrere. Le scuole di volo offrono corsi completi per diventare pilota professionista per un costo di circa 60,000 euro e la garanzia di trovare lavoro in una compagnia aerea sta aumentando sempre di più.

A mio avviso questo è il momento migliore per diventare pilota di linea!

Secondo Boeing, serviranno sempre più piloti nel mondo. Verranno costruiti il doppio degli aerei che si costruiscono oggigiorno. Saranno circa 43.000 aerei per Boeing e 32.000 per Airbus. Questo significa che molti più piloti di linea dovranno entrare in servizio nei prossimi 20 anni.

Secondo CAE, una delle più grandi organizzazioni di formazione in aviazione a livello mondiale, saranno necessari 255mila nuovi piloti da qui al 2027. Stiamo parlando di pochi anni da oggi. In tutto il mondo serviranno 180mila nuovi comandanti e questo apre nuove opportunità anche a chi già lavora come primo ufficiale.

Se stai pensando di intraprendere questa carriera, ti spiego tutte le cose da sapere per diventare pilota di linea e che ti permetteranno di lavorare presso una compagnia aerea. Vedremo il percorso da seguire, i brevetti di volo da conseguire ed i costi che dovrai affrontare.

Come diventare pilota di linea

In passato si sceglieva di entrare in aeronautica militare per diventare pilota, poi si entrava in qualche compagnia aerea e la carriera era ben che avviata. Vediamo invece oggi come si diventa pilota di aerei ed in cosa consiste l’addestramento che dovrai affrontare.

Si può sempre entrare in aeronautica, ma tendenzialmente qui di seguito trovi il percorso classico da seguire.

Esistono diverse tipologie di licenza:

  1. pilota privato (PPL)
  2. pilota commerciale (CPL)
  3. pilota di linea (ATPL)

In base alla licenza conseguita è possibile svolgere l’attività di pilota per professione o per svago, per volare su un aereo o elicottero. Per lavorare in una compagnia aerea e pilotare aerei di linea è necessario ottenere la licenza ATPL.

I brevetti di volo sono rilasciati al termine di un corso di addestramento svolto presso una Flight Training Organization – FTO approvati dalle Autorità Aeronautiche nazionali.

Vediamo da dove devi iniziare il tuo percorso.

1. Trovare la scuola di volo per diventare pilota

Se desideri cercare la scuola di volo più adatta a te ti consiglio di seguire un criterio di scelta ragionato.

Prima di tutto dovrai decidere quali requisiti desideri che la scuola abbia, in base al tuo obiettivo. Infatti, se desideri diventare pilota privato la scelta può essere fatta in base al tipo di velivolo che la scuola utilizza durante l’addestramento e quanti velivoli sono disponibili per i soci (gli associati che hanno conseguito il brevetto presso quella scuola), in modo che tu possa noleggiarlo una volta ottenuta la licenza.

Mentre se vuoi diventare pilota commerciale o pilota di linea, anche in questo caso devi decidere qual’è il tuo obiettivo. Ad esempio, potresti scegliere una scuola perchè ha attivato una convenzione con qualche compagnia aerea, quindi la probabilità di trovare impiego è maggiore, anche se non assicurata al 100%.

Oppure puoi decidere di scegliere una scuola di volo grazie alla presenza di un simulatore di volo e questo ti permette di accumulare ore di volo spendendo meno. La scelta della scuola di volo è molto importante perché spenderai un bel po’ di tempo li dentro, anche se, durante il percorso, potrai scegliere di cambiare scuola.

2. Percorso per diventare pilota di linea: idoneità psico-fisica e diploma

diventare pilotaPrimo requisito essenziale è l’idoneità psico-fisica certificata dall’Istituto Medico Legale dell’Aeronautica Militare o da un ambulatorio della Sanità Marittima del Ministero della Salute.

Sono previste due classi di accertamenti differenti in considerazione della tipologia di licenza che si intende conseguire:

1a classe per commerciale e linea

2a classe per privati

Oltre al certificato medico, cosa serve?

Diploma scolastico e test di ammissione

Si può intraprendere il corso per diventare piloti professionisti solo dopo aver conseguito il diploma di scuola media superiore. In alternativa, dopo aver superato un test di matematica, fisica e inglese al fine di verificare le conoscenze di base.

Tutto qui, fondamentalmente questi sono i requisiti base per poter accedere ad un corso di volo. Poi ogni scuola di volo ha dei test di ammissione molto seri che simulano quelli di ammissione nelle compagnie aeree. Con i test di ammissione si valuta le caratteristiche psicologiche della persona per comprendere la sua idoneità a seguire un percorso difficile e severo come questo.

3. Come Conseguire la Licenza di Pilota di Linea: 3 passaggi fondamentali

Licenza di Pilota Privato

Il primo passo è diventare Pilota Privato (PPL). Per conseguire questa licenza e svolgere attività di volo a solo scopo turistico è necessario completare il programma di addestramento.

L’addestramento consiste in un corso teorico ed uno pratico di almeno 45 ore di volo. Nelle lezioni pratiche, in volo, si imparano le basi per volare e controllare l’aereo, fino a simulare in modo molto realistico diverse situazioni di emergenza. Si impara a navigare e ad effettuare voli anche abbastanza lunghi.

Licenza CPL e ATPL

Dopo aver conseguito il PPL, bisogna conseguire una Licenza di Pilota Commerciale e successivamente quella di Pilota di Linea, allo scopo di intraprendere l’attività professionale di pilota. Sono previsti due tipi di percorso:

  1. Corso “Modulare”
  2. Corso “Integrato”

a. Il corso Modulare

Si segue il percorso a moduli sostenendo un esame dopo l’altro. Significa che si conseguirà, in una prima fase, la Licenza di Pilota Privato. Poi si proseguirà l’addestramento per ottenere la Licenza di Pilota Commerciale.

Infine, effettuato un numero minimo di ore di volo su aeromobili ad equipaggio plurimo, si sosterrà l’esame per pilota di aerei di linea.

b. Il Corso Integrato

Questo corso dà la possibilità di conseguire la Licenza di Pilota Commerciale con l’idoneità teorica per la Licenza di Pilota di Linea.

Il corso di tipo integrato si articola in 750 ore di istruzione ripartite tra le varie materie teoriche. Terminato l’addestramento pratico e superato l’esame in volo, l’allievo sarà titolare di una Licenza di Pilota di Linea che lo abilita a svolgere l’attività professionale.

Oltre a queste abilitazioni è necessario anche ottenerne delle altre.

  • Instrument rating, che permette di pilotare l’aereo utilizzando solo la strumentazione quando non c’è visibilità esterna.
  • Night rating, che permette di pilotare l’aereo anche di notte.
  • Multi engine, che permette di pilotare aerei plurimotore.
  • Multi crew cooperation, che permette di pilotare aerei multi equipaggio.
  • Jet orientation, che permette di pilotare aerei a jet.

Quanto costa diventare pilota?

Indicativamente, questi sono i prezzi che puoi aspettarti:

  • PPL da 10.000€ a 15.000€
  • CPL da 25.000€ a 35.000€
  • ATPL da 45.000€ a 70.000€

Il costo totale può variare molto, ti consiglio di approfondire il costo per diventare pilota e comprendere meglio quali fattori vanno ad incidere maggiormente.

Per ogni scuola di volo questi prezzi variano dipendendo dai velivoli che utilizzano, dal numero di ore di volo, dall’uso o meno di un simulatore di volo ed altri fattori.

4. Abilitazione per il Modello d’Aereo

Il percorso non finisce qui.

Il pilota di linea dovrà poi essere abilitato a volare su un determinato modello di aereo.

Normalmente i piloti decidono di ottenere l’abilitazione per pilotare i modelli di aerei più usati dalle compagnie aeree per potersi garantire più possibilità di lavoro.

Infatti, conseguire la licenza di Pilota di Linea non significa che puoi iniziare a lavorare per una compagnia aerea da subito.

Bisogna bensì fare un ulteriore addestramento specifico sul simulatore di volo per ogni modello che si desidera pilotare.

Questo addestramento ha un costo di circa 20.000/30.000 Euro.

Airbus e Boeing sono i modelli più comuni

I modelli più diffusi sono l’Airbus 320 e il Boeing 737. Entrambi questi modelli sono suddivisi in diversi “sottomodelli”, ad esempio esiste l’Airbus 318/319/320/321.

L’abilitazione per uno di questi modelli permette di pilotare anche tutti gli altri. Le cabine di ogni Airbus sono uguali ed anche le procedure lo sono, cambiano solo i pesi ed altre piccole differenze tecniche.

La stessa regola vale anche per il Boeing 737 600/700/800/900.

L’abilitazione al modello (Type Rating), viene pagata dalla compagnia aerea, ma in alcuni casi se lo paga il pilota stesso.

Inoltre, ogni anno i piloti devono mantenere un determinato numero di ore di volo per continuare ad avere una licenza valida e non perderla. Questo significa che bisogna sostenere degli esami circa ogni 6 mesi in cui verrà valutata la tua abilità in situazioni di emergenza e ti verrà confermato nuovamente il brevetto di volo.

Conclusione

Per diventare pilota di linea bisogna conseguire 3 brevetti obbligatori:

  • ppl
  • cpl
  • atpl

Bisogna ottenere tutte le abilitazioni:

  • instrument rating
  • night rating
  • multi engine
  • multi crew cooperation
  • jet orientation

Successivamente è necessario essere abilitati per pilotare un modello di aereo specifico. I costi vanno da 50mila e 130mila euro. Dipende molto dal tipo di percorso che scegli (modulare o integrato) e dalla scuola di volo che scegli.

Ti auguro il meglio per la tua carriera da pilota. Diventare piloti di linea non è semplice e prima di avere una certa stabilità nella vita deve passare un po’ di tempo.

Come stai pianificando la tua carriera? A che punto ti trovi nel tuo percorso?

Se ci sono altre informazioni di cui hai bisogno non esitare a scrivermi a info[at]aviationcoaching.com. Ti aiuterò nel tuo percorso per diventare pilota.

Commenti

  1. Alessio junior 13 Novembre 2017
    • Daniele 13 Novembre 2017
  2. Marco 17 Ottobre 2017
    • Daniele 17 Ottobre 2017
  3. DingoSelettivo 12 Ottobre 2017
    • Daniele 12 Ottobre 2017

Lascia un commento