1
2758

Come Riconoscere un Modello di Aereo sul Corto e Medio Raggio

Ti è mai capitato di salire su un aereo e di non sapere su quale modello stai volando? Forse non è così importante sapere se si tratta di un Boeing 737 o di un Airbus A320, probabilmente il loro sistema di intrattenimento a bordo è più interessante, ma se qualcuno di voi ha intenzione di soddisfare la sua curiosità, ecco un modo semplice per capire su quale aereo si è seduti.

In questo articolo coprirò solo due modelli, i più utilizzati per il corto e medio raggio nel mondo. Ce ne sono molti altri più grandi e più piccoli, ma dovrei scrivere un articolo infinitamente lungo.

In realtà voglio solo farti vedere che è possibile distinguere un modello da un altro conoscendo pochi dettagli. Per tutti i modelli mancanti segui la pagina Facebook in cui pubblicherò foto e descrizione degli aerei di cui non parlo in questo articolo.

Come distinguere un aereo da un altro

Prima di tutto diciamo che basterebbe anche leggere il biglietto aereo visto che oggi giorno quasi sempre è specificato il modello.

Ma non voglio semplificarti troppo la vita, se vuoi fare il figo e dirmi che sul biglietto c’è scritto B737, allora ti chiedo di dirmi un po’ com’è fatto un B737?!

Seconda cosa, non si legge Bi 737, dobbiamo sapere che B sta per Boeing. Quando leggi A molto probabilmente sarai seduto su un Airbus.

E se trovi scritto MD?? Si tratta di un McDonnell Douglas. Nulla a che vedere con McDonalds!!! Mi è capitato di sentire anche questa…

Ma mettiamo un po’ di ordine. Partiamo dalle caratteristiche tipiche di ogni aereo che li distinguono l’uno dall’altro.

Ci sono due case costruttrici principali al mondo, li conosci già, sono sicuro. Boeing e Airbus. In tutti gli articoli che ho scritto li ho nominati, se mi segui da tempo saprai benissimo oramai chi è uno chi è l’altro.

Boeing

B737/600/700/800/900 – E’ l’aereo più utilizzato al mondo. E’ un modello storico, sono più di 30 anni che esiste e ce ne sono diverse versioni. Ogni versione è diversa dall’altra per dimensione e numero di passeggeri che può trasportare, ma la forma è uguale.

Per riconoscerlo devi guardare il muso e la coda. Vedrai che le finestre della cabina di pilotaggio ed i fianchi del muso sono squadrati, cioè hanno i lati leggermente appiattiti e non perfettamente rotondi come altri modelli. La coda invece ha un prolungamento nella parte anteriore dove si attacca alla fusoliera.

Il vantaggio è che un pilota può volare su tutti questi modelli perchè cambiano solo le dimensioni ed i pesi, ma per il resto non cambia nulla.

A320 – E’ anche un aereo storico della casa costruttrice francese Airbus. E’ nato negli anni 80 come l’aereo più tecnologico e automatizzato di tutti i tempi.

Per riconoscerlo ci vuole un occhio più attento. Ha una linea molto arrotondata ed il muso è perfettamente rotondo appunto e non schiacciato sui lati come il Boeing. Tutti gli aerei Airbus si assomigliano tra di loro, solo le dimensioni cambiano. Per questo motivo il modo migliore per riconoscerlo è vedere le dimensioni. Dall’A318 all’A321 cambia la lunghezza della fusoliera.

Come per il B737 ci sono diverse versioni che in Airbus sono state classificate in questo modo: A318, A319, A320, A321.

Anche in questo caso cambiano solo le dimensioni, i pesi ed il numero di passeggeri che possono trasportare.

 

Mostra i commenti

Nessun commento

Lascia un commento