1
870

Come Scegliere Quale Lavoro Fare in Aviazione

lavoro in aviazione

Chi è appassionato di aviazione e vuole iniziare una carriera professionale in questo ambito, si troverà in diversi momenti della vita a decidere quale percorso intraprendere.

Dico diversi momenti della vita perchè non è mai troppo tardi. Tutti pensano che bisogna iniziare a vent’anni, ed è vero in un certo senso, la maggior parte di noi inizia la propria formazione professionale intorno a quell’età. Ma non c’è un tempo unico per decidere di cambiare!

Sono necessari per il futuro oltre 1,2 Milioni di piloti e tecnici nei prossimi 20 anni. Quindi c’è spazio per tutti.

Veniamo a noi quindi, vediamo quali strade puoi seguire se stai pensando di iniziare una carriera in aviazione.

Quale carriera intraprendere in Aviazione

La confusione regna sovrana, ci sono moltissime figure: pilota, assistente di volo, controllore del traffico aereo, tecnico della manutenzione, ingegnere, progettista, addetto ai bagagli, addetto al check-in, dirigente, dispatcher, loader, agente di viaggio, eccetera, eccetera.

Molte di queste figure lavorano in aviazione, altre invece sono in qualche modo legate ad essa.

Cerchiamo di capire come decidere.

Per un breve periodo della mia vita ho fatto selezione del personale in un’agenzia interinale. Bellissima esperienza che mi ha dato la possibilità di incontrare un sacco di persone diverse con abilità differenti che cercavano lavoro.

Bene, detto questo mi sono accorto che per decidere quale ruolo intraprendere non basta solo l’abilità, nemmeno la passione, ci vuole anche un pizzico di pianificazione e decidere razionalmente quale percorso seguire per raggiungere l’obiettivo.

Specialmente in aviazione, le cose non sono semplici e può capitare di pensare che la propria carriera sia quella del pilota, ma poi ci si accorge, strada facendo, che la propria attitudine e personalità non si adattano al ruolo del pilota commerciale o di linea, ma invece ci si sente più portati per lavorare in ambito sicurezza volo per esempio. Vedi che le cose inizialmente pianificate sono cambiate.

Certo questo accade in ogni mestiere, per questo motivo le cose vanno pianificate e bisogna riflettere un po’ più a fondo.

Ti do qualche consiglio su come farlo spiegandoti alcuni aspetti importanti dell’essere umano.

Non voglio solamente darti la lista delle figure che lavorano in aviazione. La trovi qui se desideri darci un’occhiata, sarebbe troppo semplice scrivere un elenco e chiederti di scegliere. Aggiungerei confusione.

Ci sono anche moltissimi corsi e programmi di studio che puoi seguire. Se fai qualche ricerca su google (soprattutto in inglese) trovi un sacco di corsi. Anche di questi non ti metto alcuna lista.

Ora, voglio però che prendi in considerazione questi aspetti:

  • Attitudine e valori
  • Obiettivi a breve termine
  • Obiettivi a lungo termine

Vediamo questi 3 punti uno per uno e spero che con questo avrai già qualche idea più chiara.

Attitudini e Valori

Attitudini e valori sono parti di noi che non mostriamo al pubblico, sono parti intime della nostra personalità che conosciamo meglio di chiunque altro. Quello che mostriamo al pubblico è il nostro carattere sulla base del quale veniamo giudicati, valutati e conosciuti dagli altri.

Attitudini e valori nascono in noi grazie alla nostra esperienza. Possiamo essere delle persone aperte, le relazioni per noi sono molto importanti, siamo persone gentili ed espansivi, ma se dobbiamo relazionarci con qualcuno in banca per ottenere un prestito gli mostreremo tutti i lati della nostra personalità?!

Certamente no, non è necessario, anzi ci adatteremo alla situazione per mostrare quel lato del nostro carattere utile in quel dato momento. Saremo sempre gentili, ma non per forza espansivi.

Ed è proprio questo che NON voglio che tu faccia in questo momento. NON voglio che ti concentri sul tuo carattere, ma sulle tue attitudini.

Voglio che ti lasci andare e che rifletti sulle tue attitudini e sui tuoi valori.

Cosa è importante per te come persona in base alla tua esperienza di vita?

Cosa hai imparato dalla famiglia nella quale sei cresciuto/a?

Ma soprattutto, quali sono i valori per te importanti che vuoi sviluppare maggiormente e portare sempre con te nel futuro?

Non è un esercizio semplice. Ti conviene scrivere giù i pensieri che ti vengono in mente.

Obiettivi a breve termine

Sono tutte le cose che desideri poter ottenere nell’arco dei prossimi 6 mesi.

Non di più, ma neanche di meno. Se vai oltre i 6 mesi parliamo di obiettivi a medio termine e se pensi da qui a 2 anni stiamo già parlando di obiettivi a lungo termine.

Obiettivi a breve termine possono variare dalla vita personale a quella professionale, hobby, attività che desidera fare da tempo e pensi che ora è il momento giusto.

La casa, gli amici, la famiglia, gli studi, il lavoro. Qualunque obiettivo tu abbia in mente scrivilo giù.

Ovviamente non mi scrivere una lista di 50 cose da fare, altrimenti diventa appunto una “to do list”, scrivine almeno 3.

Obiettivi a lungo termine

Ora, questo esercizio è un po’ più difficile, ma anche quello più utile.

Come ti vedi fra 2 o 3 anni?

Cosa vorresti che accadesse in questo arco di tempo?

Dove vorresti poter dire di trovarti nella vita a quel tempo?

Non semplice, prendi alcuni minuti o di più per riflettere e non scriverne una valanga. Anche qui almeno 3.

Cosa fare ora?

Ok. Ora ti spiego cosa abbiamo fatto. Riflettendo sulle tue attitudini hai esplorato quali sono le tue potenzialità, hai capito (o almeno dovresti avere più chiaro nella mente) quale lato ti appartiene in modo sincero, onesto e trasparente.

Sono quei tratti della tua personalità che ti fanno sentire bene e che ti porterai dietro per tutta la vita, migliorandole, modificandole qua e la, ma alla fin fine definiscono chi sei veramente.

Questi aspetti di te sono fondamentali per realizzare gli obiettivi che ti sei prefissato nei due esercizi successivi.

Se hai deciso che per i prossimi due anni ti impegnerai anima e corpo per diventare pilota di linea, ma nel tuo profondo desideri fare il volontario in Africa perchè ti senti devoto verso il resto dell’umanità, capisci che qualche difficoltà a diventare pilota potrai anche incontrarla!

Se desideri essere un volontario in Africa, ma anche pilota puoi pensare di intraprendere la carriera di bush pilot. Sono i piloti specializzati a volare nelle foreste o nella savana. È un mestiere particolare, ma esiste.

Si trovano in Alaska, in vari parti dell’Africa e dell’Australia. Sono molto conosciuti per la loro preparazione tecnica e per le condizioni in cui si trovano a dover volare.

In questo modo potrai soddisfare il desiderio di diventare pilota, ma anche quel aspetto di te che desidera essere utile all’umanità.

Un esempio forse un po’ estremo, me ne rendo conto. Alla fin fine nella vita di tutti i giorni un appassionato del volo desidera pilotare e basta, ma ci sono molte storie che in realtà nascono così, ma poi prendono una strada diversa.

Ci sono persone che hanno iniziato il percorso prendendo il brevetto di volo, ma poi si sono accorti che desiderano lavorare in aviazione, ma non come pilota di linea. Pertanto cercano altri percorsi, magari come progettista perchè hanno sempre provato una certa attenzione verso la tecnologia.

Ce ne sarebbe un’infinità di esempi, ma mi fermo qui. Penso che hai capito il concetto.

Attitudine

+

Obiettivi a breve termine

+

Obiettivi a lungo termine

=

Realizzare un desiderio realistico e motivante

Il fatto di avere ben chiari in mente gli obiettivi a breve termine ti permette di sapere quali azioni devi mettere in moto in questo momento e che ti servono per raggiungere gli obiettivi a lungo termine.

Gli ostacoli che incontrerai

Spesso abbandoniamo un’idea perchè non ci sembra realizzabile o la vediamo così lontana che non ci attiviamo per raggiungerla. E così passa il tempo, ci lamentiamo e non facciamo nulla.

Dopo 2 o 3 anni però ripensiamo a cosa avremmo potuto fare. Il tempo intanto è passato e non siamo stati capaci di fare le azioni necessarie. Per questo motivo è fondamentale pianificare!

Non essere rigidi con il piano, ma avere chiaro in mente in quale direzione si vuole andare!

Uno degli obiettivi che puoi comprendere dall’esempio è il pessimismo. Molliamo prima di iniziare perchè un aspetto della nostra personalità (il pessimismo), si è messo di mezzo tra noi e l’obiettivo.

Un altro ostacolo importante da considerare è la sottovalutazione della fatica e delle azioni necessarie per realizzare l’obiettivo.

Iniziamo tanto entusiasti, ma strada facendo si molla e si inizia ad uscire dal percorso. Questo è un altro motivo importante per la quale vale la pena pianificare la cosa.

Bisogna avere obiettivi realistici!

Bene, mi fermo qui. Spero che le idee nella tua mente siano più chiare ora. Devi lavorare duro solo per capire cosa vuoi fare, poi inizia il lavoro vero. Studio, preparazione e lavoro.

Se hai domande, dubbi o desideri approfondire alcuni punti, scrivi tra i commenti.

Mostra i commenti

2 Comments

  1. paolo bini 2 Ottobre 2017
    • Daniele 4 Ottobre 2017

Lascia un commento