Cosa Apprendere dagli Incidenti Aerei e Migliorare la Sicurezza del Volo

Apprendere dagli indcidenti aerei del passato

Questo è qualcosa che tutti i piloti dovrebbero fare.

Non tutti studiano gli incidenti aerei avvenuti in passato, ma sarebbe da fare.

Perchè?

Semplicemente perchè c’è molto da imparare da ogni incidente.

Infatti, come noto, ogni incidente aereo ha spesso portato principalmente 3 contributi:

  1. cambiamenti
  2. consapevolezza di problemi ancora sconosciuti
  3. nuove normative in aviazione

Ci sono alcuni incidenti molto conosciuti proprio perchè hanno portato a drastici cambiamenti nelle procedure dei piloti o hanno dato il lancio a campagne sulla sicurezza del volo.

Cosa importante da sapere è che, grande o piccolo che sia un incidente, c’è sempre qualcosa da imparare da ognuno di essi.

Sicurezza del volo ed Incidenti Aerei

Il legame tra questi due è innegabile.

La sicurezza del volo dipende dagli incidenti aerei che avvengono.

La cosa importante è cercare di non lasciare un incidente invano, senza aver appreso qualcosa.

Si può migliorare la sicurezza del volo cercando di ridurre i rischi che conducono agli incidenti.

Se ogni incidente aereo porta con sè una lezione importante, allora vale la pena fermarsi un momento e studiarne qualcuno.

Anzi, sarebbe anche il caso che diventasse prassi per ogni pilota studiarli.

Proprio per questo motivo ho aperto una sezione dedicata con la lista degli incidenti aerei.

Allievi Piloti

Soprattutto per allievi piloti questa regola è importantissima.

Tutti i piloti con poca esperienza e che devono ancora farsi le ossa ed apprendere come reagire in situazioni d’emergenza, dovrebbero conoscere le reazioni di altri piloti del passato.

Cosa apprendere dagli incidenti aerei?

È possibile apprendere molto da quello che altri piloti hanno fatto o NON fatto negli incidenti del passato.

Per esempio, un incidente aereo recente, del 2009, che ha visto protagonista il Com.te Sully, ormai famoso per aver ammarato sul fiume Hudson a New York, ed essere riuscito a fare ciò che ha fatto grazie al suo addestramento è un esempio di come sia possibile apprendere i dettagli delle sue azioni perchè sopravissuto.

Se desideri approfondire la sua storia ti consiglio vivamente il suo libro che ho praticamente divorato. Sully (Versione Italiana).

Affidarsi al proprio addestramento

Mi sono sempre chiesto a cosa fanno riferimento i piloti quando dicono che in un’emergenza si sono “affidati” ai loro anni di addestramento e sono riusciti ad eseguire le azioni corrette per salvare la situazione.

Beh, da un po di tempo mi sto interessando allo studio di diversi incidenti aerei, e mi sono fatto questa idea.

Ho iniziato a capire che affidarsi al proprio addestramento significa aver compreso fondamentalmente 3 cose:

  1. Saper decidere
  2. Avere una buona Situational Awareness
  3. Aver già vissuto un’esperienza simile

Saper decidere

Significa avere quello che viene definito in psicologia dell’aviazione, buon Decision Making.

Ovvero, saper ragionare e trovare gli elementi importanti che ti portano a comprendere la situazione.

Questo processo avviene fondamentalmente in 3 fasi:

  • Definizione del problema in cui si raccolgono le informazioni sulla situazione.
  • Soluzione del problema in cui si analizzano gli elementi raccolti e si creano varie ipotesi.
  • Assunzione della decisione dove si sceglie una delle ipotesi.

È facile finire per considerare elementi poco importanti all’interno del tuo ragionamento per trarre delle conclusioni, soprattutto se sei un pilota poco esperto.

Situational Awareness

Significa essere consapevoli di ciò che accade attorno a noi in ogni momento.

I piloti dovrebbero sempre avere un’immagine mentale degli elementi attorno a loro, che siano elementi esterni all’aereo (altri velivoli, terreno, meteo), elementi interni (condizioni dell’aereo, passeggeri, equipaggio, comunicazioni), o elementi specifici che riguardano il pilota (stanchezza, inesperienza).

Aver già vissuto una situazione

Il terzo punto permette di sapere cosa fare in una situazione perchè non è la prima volta che ci si trova in condizioni uguali o simili.

Questo è abbastanza intuitivo, tutti noi siamo più disinvolti nelle situazioni che incontriamo più frequentemente.

Ma un pilota non vive emergenze ogni giorno.

Infatti, l’addestramento li porta a spendere diverse ore nel simulatore di volo affrontando possibili situazioni che potrebbero incontrare.

Chiaramente trovarsi in un simulatore di volo non sarà mai come essere in una vera situazione di vita o di morte, ma allena la mente a seguire le procedure e ragionare valutando le possibili soluzioni.

Ecco perchè si dice che i piloti si affidano al proprio addestramento ed ecco perchè è fondamentale studiare incidenti aerei del passato: si può apprendere molto dalle decisioni di altri piloti che hanno potato al disastro o al salvataggio della situazione.

Lascia un commento