Cos’è il CodeSharing

code sharing alitaliaSu molti voli troviamo questa dicitura “Volo in Codesharing con…”. Anche le assistenti di volo nel darti il benvenuto dicono sempre che questo volo è operato in codesharing con tal dei tali compagnia aerea. Per esempio Alitalia ha dei voli in codesharing con il gruppo Skyteam, quindi non è raro vedere tra il numero del volo AZ comparire anche quello di KLM o Air France piuttosto che Delta.

Viene firmato un accordo con un’altra compagnia aerea ed alcuni posti a sedere di una di queste possono essere acquistati dalle altre compagnie, ma solamente una opererà il volo. In altre parole, ti troverai su un posto a sedere Alitalia, ma dentro un aereo della KLM.

Quindi, il volo numero XX123 (operato dalla compagnia aerea XX), potrebbe anche essere venduto dalla compagnia aerea YY come volo YY456, ma potrebbe anche essere venduto dalla compagnia ZZ come ZZ9876.

La compagnia aerea che effettivamente opera il servizio si chiama Operating Carrier (OPE), mentre le altre compagnie coinvolte vengono definite Marketing Airlines.

Perchè viene fatto e quali sono i vantaggi?

Marketing Airline la dice tutta, è una buona strategia di marketing. Il codesharing viene fatto dalle compagnie aeree perchè spesso non sono in grado di coprire alcune rotte, pertanto devono appoggiarsi ad altri vettori, oppure non sono in grado di riempire l’aereo con sufficienti passeggeri per coprire i costi.

I vantaggi per i passeggeri sono una scelta più vasta di rotte, ma anche la possibilità di avere una sola prenotazione nonostante si cambi compagnia aerea. Questo significa meno costi per te passeggero e per la compagnia aerea che deve pagare il servizio di prenotazione, ma permette anche di avere più connessioni tra voli diversi.

I vantaggi per le compagnie sono simili: rotte uguali tra compagnie aeree diverse, ma operate da uno solo aumenta la frequenza di passeggeri su quei voli, questo significa che è più facile riempire i posti a sedere in aereo, si hanno voli più pieni e quindi i costi diminuiscono.

Ma come diminuiscono i costi per le compagnie aeree? Semplice, la compagnia che vende i posti a sedere su un volo operato da un’altra compagnia ha spese pari a zero in quanto deve solo vendere il biglietto e guadagnarci una parte. Chi opera invece ha un passeggero in più e quindi può coprire maggiormente i costi di quel volo che altrimenti sarebbe più vuoto e più costoso.

Quindi, le compagnie aeree si danno una mano a vicenda e nessuno ci perde, tu hai molti più voli a disposizione e non devi comprare 3 biglietti diversi per andare da A a C passando per B; le compagnie aeree invece riescono a sopravvivere un po’ di più.

Lascia un commento