Dopo l’atterraggio i motori vanno su di giri per frenare

reverse-thrustQuante volte subito dopo che l’aereo ha toccato terra si sentono i motori che vanno su di giri per aiutare l’aereo a frenare.

Si chiamano “reverse thrust” o inversori di spinta.

Si tratta di appositi deflettori posti nella parte centrale o posteriore dei motori che hanno il compito di invertire il flusso d’aria in uscita dai motori stessi e contribuire a rallentare l’aereo.

Anche i turboelica possono “ingranare la retromarcia” semplicemente cambiando l’angolazione delle pale delle eliche in modo da spingere l’aria indietro anzichè in avanti, pur lasciando inalterato il senso di rotazione delle eliche.

Ma questo non è l’unico modo che i piloti utilizzano per frenare l’aereo in pista. Considera che si atterra a circa 250km/h, pertanto l’utilizzo dei motori per fermarsi in poche centinai di metri non è sufficiente. Infatti, gran parte della frenata è fornita dai freni e dai “spoilers”, ovvero quelle alette che si sollevano sopra le ali e spingono il flusso d’aria in avanti.

Quando sarai sull’aereo e sarai seduto sul lato finestrino nella parte centrale sopra le ali, cerca di vedere come il reverse thrust dei motori funziona.

Guarda anche il video in cui si vede come il flusso d’aria spinge l’acqua sulla pista.

Scarica l'Estratto dei miei Manuali. Riservato solo agli Iscritti alla Newsletter!

I miei manuali scaricabili

Share This Story, Choose Your Platform!

2 Comments

  1. Marino 9 Marzo 2021 at 15:39 - Reply

    Ciao Daniele, ti seguo con interesse da tempo, ed ho letto alcuni dei tuoi libri.
    A proposito degli investitori di spinta so che hanno, per così dire, delle ovvie limitazioni d’uso.
    Una è sicuramente quella che non possono essere inseriti, con una sorta di meccanismo di sicurezza, prima che le ruote tocchino la pista.
    Mi chiedevo, e giro a te la domanda, hanno anche delle limitazioni di intervento in base alla velocità?
    Mi spiego meglio: se per un malaugurato caso i piloti atterrano ad una velocità superiore a quella consentita possono inserire i reverser ugualmente, o sono costretti ad aspettare che la velocità cali onde non provocare danni ai deflettori posti sui motori? magari confidando sugli spoiler e sui freni dei carrelli?
    Grazie.

    • Daniele 27 Marzo 2021 at 10:58 - Reply

      Ciao Marino. Non so esattamente se ci sono limiti di velocità. Immagino di si. Ad ogni modo, appena il pilota solleva le leve degli inversori deve attendere qualche secondo e verificare che si siano accese delle spie verdi (almeno sul B737) che indicano la possibilità di sollevare ulteriormente le leve per generare la spinta inversa. Un saluto! 🙂

Leave A Comment