Pilota check inTi sembrerà strano, ma anche i piloti fanno il check-in in aeroporto. In realtà non lo fanno perchè hanno già il posto assegnato! 😉

Devono però fare i controlli di sicurezza così anche ogni addetto che lavora in aeroporto.

Chiunque lavori in aeroporto deve passare il controllo di sicurezza. Molto più rapidi di quelli dei passeggeri, anzi i piloti passano sempre con un certo grado di priorità ovviamente. Saltano la fila in poche parole!

Le misure di sicurezza sempre più stringenti in tutto il mondo hanno reso i nostri aeroporti delle carceri dove ogni persona è controllata a vista, sia dall’uomo che dalle telecamere.

Addirittura ci sono delle telecamere che riconoscono il profilo del volto di una persona per capire se è catalogata in qualche modo come persona pericolosa o soggetta a qualche necessità di controllo maggiore.

Se hai viaggiato negli Stati Uniti le cose sono molto più complesse ed i controlli stringentissimi. I motivi li conosciamo tutti.

La cosa bella, novità questa anche per me, riguarda invece il controllo passaporto dopo un volo internazionale fuori dall’Unione Europea.

Sostanzialmente anzichè fare la fila e farsi controllare il passaporto dalla dogana, ci sono degli scanner che controllano il passaporto elettronico, ti fanno una foto e ti danno il permesso o meno di entrare nel paese. Molto veloce!

Ma tornando ai nostri piloti, bisogna capire che il loro lavoro non inizia quando mettono piede in cabina, ma molto prima.

Dal momento in cui un equipaggio arriva in aeroporto deve prima di tutto bersi il caffè! 🙂 Scherzo, bisogna verificare le condizioni meteo, verificare il piano di volo e appunto organizzare il volo oppure i molteplici voli della giornata.

Ci sono delle stanze apposite in cui gli equipaggi possono raccogliere tutte le informazioni e prepararsi per il volo.

Normalmente i piloti si trovano anche un’ora prima del volo dipendendo da quale tipo di volo stanno per fare. Immagina quanto tempo ci voglia per organizzare un volo intercontinentale e fare il briefing con tutto l’equipaggio.

Per questo motivo i piloti e tutto il loro equipaggio hanno un passaggio prioritario per superare i controlli di sicurezza.

Ogni volta che li vedo passare mentre io sono bloccato in fila con altre centinaia di persone penso che magari ci vorrebbe almeno l’amico pilota che ti fa risparmiare un sacco di tempo.

Ecco, questo è un pensiero che tutti i passeggeri hanno, “come perdere meno tempo in aeroporto?!”.

C’è chi arriva in aeroporto 45 minuti prima del volo e fa pochissima fila ai controlli di sicurezza ed altri che invece arrivano 2 ore prima pensando che perderanno l’aereo.

Mi è capitata una cosa del genere quando ero a Delhi… in questo caso arrivare così presto in aeroporto è servito.

Tra fila al check-in, il check-in stesso, il controllo passaporto all’emigrazione ed il controllo di sicurezza ci sono voluti ben 3 ore prima di arrivare al gate! Poi ho dovuto attendere un’altra ora prima di salire sull’aereo.

L’esperienza insegna – 😉

Insomma, i piloti hanno i posti assegnati, vero, ma i controlli di sicurezza se li fanno lo stesso, se poi anche tu non vuoi fare la fila, c’è solo un modo per saltarla… si chiamano soldini, paghi ed avrai tutto quello che vuoi! Anche un posto in cabina con i piloti!