La discrezionalità

La discrezionalità, ovvero avere un criterio di giudizio personale rispetto una data situazione, è una cosa che emerge enormemente nel momento in cui dobbiamo applicare una regola.

Mi è capitato di discutere con un’infermiera che voleva applicare alla lettera una procedura (prassi o protocollo) senza capire che la situazione presente in quel momento non richiedeva l’applicazione di alcuna regola.

Non sto a spiegarti in quale situazione mi sono trovato o perchè abbiamo discusso, il focus dell’articolo è sulla discrezione (o non discrezione) di quell’infermiera rispetto all’applicazione di una regola. Se una regola va applicata, bisogna anche sapere quando applicarla. Se scarichi l’E-book sull’errore umano (E-book preso in prestito dal mio vecchio sito Avioculture.com – presto farò un aggiornamento di tutti gli E-book), potrai capire come funzionano i meccanismi che ci inducono a fare degli errori e uno di questi è definito “Rule Based”, ovvero basato sulla regola. E’ proprio l’applicazione della regola sbagliata in una data situazione.

Per fare un esempio: se abbiamo una macchina a benzina e mettiamo diesel nel serbatoio, allora avremmo risposto ad una situazione (necessità di mettere carburante nel serbatoio) ma applicando la regola sbagliata.

Discrezionalità in aviazione

La discrezionalità entra in gioco quando decidiamo di applicare una regola o di interpretarla un po’ come vogliamo (violazione). Cioè decidiamo, secondo criteri personali, di applicare una regola che in una situazione specifica che non richiede quella regola.

Anche in aviazione i piloti hanno una certa discrezionalità nell’applicazione delle regole. Le proceudre e loro standardizzazioni hanno reso il sistema aviazione più sicuro, e anche la discrezionalità intesa come libertà data ai piloti nell’applicazione di una regola piuttosto che un’altra ha reso ancor più sicuro l’intero sistema.

Questo non significa che non si deve applicare una regola studiata e imposta che garantisce la sicurezza del volo, ma ogni pilota può applicarla anche secondo criteri di giudizio personale che ovviamente dipendono dalla sua esperienza.

Essere rigidi nell’applicazione delle regole e procedure ha sempre reso un sistema o un’organizzazione più debole.

Mostra i commenti

Nessun commento

Lascia un commento