La Scienza Spiega Perchè Siamo Viaggiatori Preistorici

viaggiareHo trovato un bellissimo articolo che parla di una scoperta scientifica riguardante un allele che possediamo e che spiega perchè viaggiamo e perchè siamo sempre alla scoperta di cose nuove. Leggi l’articolo originale.

Ci sono alcune persone che non sentono il bisogno di lasciare la loro casa. Crescono nello stesso luogo, vanno a scuola e all’università nella stessa città, seduti sullo stesso divano, e si circondano con le stesse persone.

Sull’altro lato dello spettro troviamo i wanderlusters – o esploratori, ribelli, quelli che cercano il brivido … chiamateli come volete – sono quelli che non riescono a stare fermi e hanno una voglia costante di esplorare. Hanno sete di vedere e sperimentare gran parte del mondo il più possibile.

Non c’è un posto che chiamano a casa, perché la casa è ovunque ed è arrivata la spiegazione scientifica.

La scoperta

Nel 1999, quattro scienziati di UC Irvine hanno pubblicato un documento in cui hanno esplorato i modelli di migrazione ed il patrimonio genetico di esseri umani preistorici. E’ stata una scoperta causale mentre studiavano il collegamenti tra D4 il recettore della dopamina (DRD4) e il Disturbo dell’Attenzione. Pur conducendo lo studio, hanno scoperto un’altra correlazione molto strana: le persone con i geni DRD4 tendono ad essere sempre alla ricerca di emozioni forti. E quasi tutti i partecipanti allo studio con questo gene hanno avuto una lunga storia di viaggi.

Anche nella preistoria gli esseri umano erano già predisposti ai spostamenti. Ma era riservato solamente a coloro che avevano questo allele DRD4.

La maggior parte delle persone nella storia hanno preferito sedimentarsi e creare una vita utilizzando spazi ristretti di terra … io odio gli spazi stretti, sicuramente ho un allele ben sviluppato! 🙂

Mentre coloro che possedevano il DRD4 cercavano ed esploravano altre zone per una evoluzione maggiore. Sono coloro che hanno portato la civiltà a svilupparsi in Mesopotamia, Asia, Africa, America.

Molti altri studi hanno dimostrato che c’è una forte correlazione tra il DRD4 e la voglia di esplorare, scoprire cose nuove, cibi diversi, persone diverse, emozioni sessuali nuove, droghe. Forse questo spiega perchè viaggiare crea dipendenza! In generale si trova sempre uno spostamento, un cambiamento e un certo grado di avventura.

I veri viaggiatori si distinguono

Infatti, chi viaggia ha sempre un modo diverso di fare e vedere le cose. Se prendi un gruppo di persone a caso vedi quasi subito chi è quello che viaggia e quello che preferisce restarsene nella sua città. Quello che viaggia ha un modo diverso di pensare e di parlare secondo me. E’ quello che non vuole pensarla come tutti, ma riesce ad ascoltare ed esprimere un pensiero logico e pensato!

Questo avviene perchè trovarsi in un altro paese attiva una parte innata (forse anche questa preistorica) che ci dice che dobbiamo adattarci, dobbiamo cercare gli elementi di quel ambiente a noi utili per sopravvivere, essere al sicuro e quindi fare quello per cui siamo andati a fare (vacanza, lavoro, volontariato, ecc.).

Questa la mia opinione, nulla di scientifico! 🙂

Lascia un commento