La Top 10 delle lamentele

Tra le varie riforme che il governo sta ideando ed applicando nel nostro paese, ce n’è una che ha colto l’attenzione di tutti. E’ la legge “Anti Lamento”. In ogni ufficio, nei luoghi pubblici, istituzioni e scuole verranno appesi dei cartelli con su scritto “Vietato Lamentarsi!”

Fantascienza, ma ti immagini se lo facessero veramente?! Vivere senza che qualcuno possa lamentarsi. Che paradiso!

Chi ha inventato il lamento? Chi è stato il primo a lamentarsi? Dopo il primo lamento, come sono cambiate le cose nel mondo? Sono domande da Kazzenger, ma vale la pena cercare una risposta.

Iannacci cantava così:

“…e sempre allegri bisogna stare
ché il nostro piangere fa male al re
fa male al ricco e al cardinale
diventan tristi se noi piangiam!”

Chi ti sta attorno diventa triste se ti lamenti e anche tu lo diventi un po’. E’ sempre meglio rinunciare al lamento per non dar “fastidio”. E’ meglio cercare una soluzione, essere propositivi… se non si ha voglia di darsi da fare allora, anzichè lamentarsi, è meglio starsene zitti! Una parola di meno giova alla salute.

Onestamente credo che il lamento sia solo una forma di PIGRIZIA!

Ma veniamo alla nostra classifica. 10 tra le più famose lamentele.

La Top 10 delle lamentele

Al numero 10 troviamo il lamento causato da false aspettative. Quando iniziamo qualcosa di nuovo ed il nostro entusiasmo passa da +10 a -100 allora iniziamo a lamentarci perchè le cose non vanno come pensavamo.

Al numero 9 troviamo il lamento causato dai genitori nei confronti dei propri figli. Il genitore ha la convinzione che il figlio sia una copia in miniatura di se stesso. La tipica frase dei papà: “Io alla tua età studiavo 4 ore al giorno, non guardavo tv ed andavo a letto presto!”. Non ci crede nemmeno lui, figurati il figlio! I genitori devono cercare di lasciare i figli liberi di sperimentarsi e non lamentarsi se sono diversi da loro.

Al numero 8 non possono mancare gli insegnanti che si lamentano dei genitori. Non è mai colpa degli insegnanti se le cose non vanno bene in classe: o è colpa dei ragazzi o dei genitori, ma mai degli insegnanti. Chi avrà ragione? Mah… secondo me i bidelli.

Al numero 7 troviamo il dipendente pubblico che si lamenta del sistema. Anche in questo caso il sistema ha sempre sbagliato. Ci sono cose nella vita a cui nemmeno la scienza ha trovato risposta, ma il dipendente pubblico si! Il problema è che il sistema non va, c’è una falla nel sistema, se la burocrazia in Italia non funziona è perchè il sistema non funziona. Ma cos’è il sistema? Chi è il sistema? Cosa fa il sistema quando non si lavora? Altre domande da Kazzenger… rimane il fatto che nemmeno il dipendente pubblico sa cosa sia il sistema.

Al numero 6 troviamo il lamento causato da fastidio fisico per il maltempo, la pioggia o il troppo sole. Avrai notato come i TG ogni estate ed ogni inverno continuano a dire che sarà l’estate più calda dal 1963 o degli ultimi 100 anni (pensano in grande), poi l’inverno sarà il più gelido dell’ultimo decennio. Non si sa mai quanto freddo farà, ma si sa che l’inverno che verrà sarà sicuramente quello più freddo!

Al numero 5 troviamo il lamento causato da mancanza di stimoli. Quante persone dicono di non fare ciò che vorrebbero? Quanti continuano a lamentarsi della monotonia del lavoro e della vita in generale e non fanno nulla per cambiare?! In inglese, in questi casi, si direbbe “get a life!!!”.

Al numero 4 troviamo il lamento causato dal traffico. Sempre più automobilisti vengono ricoverati per esaurimento nervoso. Gioele Dix ha costruito la sua carriera facendo la parte di un automobilista incazzato! Sembra quasi come se un automobilista cambi personalità ed approfitti della situazione per scaricare tutte le sue frustrazioni contro altri automobilisti.

Al numero 3 troviamo il lamento causato dal politico. I politici sono ottimi elementi su cui lamentarsi. Ti permettono di avere ampio spazio su cui discutere e non ne fanno una buona. Non c’è politico che funzioni, non c’è politico che dia risposta, anche quando gli fai domande precise trova sempre il modo per non rispondere. Il politico è il sistema che non funziona, è qualcosa di astratto che è sempre lì da incolpare quando qualcosa non va.

Al numero 2 troviamo il lamento causato dalla crisi. Pensavi che fosse al numero 1, vero?! Invece no, al numero 1 ce n’è un altro che forse non ti immagini nemmeno. Ma vediamo intanto il lamento per la crisi… E’ il più diffuso, sicuramente quello che va più di moda, il più gettonato, trova consenso in ogni piazza di’Italia, decisamente ha avuto un’enorme successo nei primi anni, ora sta un po’ calando, ma comunque resiste. Per dirla in termini meteorologici: “quest’anno la crisi ha superato i massimi storici, non si registrava un calo del Pil così forte dal 2008… la ripresa inizierà dal prossimo anno!”.

Al numero 1, la Top 10 del lamento è causato da quelli che si lamentano di chi si lamenta! Ovvero, chi si lamenta normalmente della crisi e di altro, si lamenta pure degli altri che si lamentano. Capito?! Non gli sta bene neppure quello.

Questa la mia Top 10 delle lamentele. Puoi aggiungerne altre scrivendo nei commenti la tua lamentela preferita.

Commenti

  1. BERTINA 21 Novembre 2013
    • Daniele Peluffo 21 Novembre 2013

Lascia un commento