1
2056

Le alette che fanno risparmiare le low cost

low cost 737 800Su molti modelli di aerei utilizzati dalle compagnie aeree avrai notato queste alette alle estremità alari di cui molti non comprendono l’uso o lo scopo

Hanno una funzione molto utile che ora ti spiegherò.

Innanzitutto vediamo il termine tecnico: winglets ed hanno la funzione di migliorare l’efficienza dell’ala riducendo le piccole turbolenze che si creano alle estremità alari.

Queste turbolenze  infatti, aumentano la resistenza aerodinamica che, nel tempo, per le compagnie aree, si traducono in bassa efficienza e aumento dei costi.

Perchè si usano i winglets

Devi sapere che viaggiando a 800km/h quando l’aereo si trova alla quota di crociera, genera una forte resistenza, ovvero l’aria che scorre sulla superficie dell’aereo genera attrito che a sua volta “frena” l’aereo.

Per questo motivo le macchine sportive sono così aerodinamiche e progettate per ridurre il più possibile questa resistenza (attrito con l’aria).

Questo fenomeno avviene anche alle estremità delle ali dove si generano dei vortici, come dei piccoli tornado, che non fanno altro che rallentare l’aereo.

Pertanto gli ingegneri studiano continuamente il fenomeno nel tunnel del vento per trovare nuove forme che possano ridurre la resistenza.

Questi vortici possono anche essere un pericolo per altri aerei. Infatti, bisogna sempre mantenere una distanza di separazione di 5 miglia (8 km) tra un aereo e l’altro per evitare di entrare nel vortice generato dall’aereo che precede.

Quello che può accadere è che il vortice trascini l’altro aereo nel suo flusso capovolgendolo.

In realtà non succede così facilmente, ma è capitato. È più facile che accada tra un aereo di linea ed un aereo più piccolo, mentre tra due aerei di linea i vortici generano forte turbolenza.

Winglets come strumento di profitto

Gli aerei sono costruiti per garantire la sicurezza ed il confort dei passeggeri, ma non dimentichiamoci che sono anche il principale strumento di profitto a disposizione delle compagnie aeree.

Per questo motivo molti modelli, come ad esempio il Boeing 737-800, sono costruiti in due versioni con winglets e senza. Scegliere se metterle o meno è molto semplice:

  • Se l’aereo sarà utilizzato solo su tratte a corto raggio (Venezia-Roma) non conviene utilizzarle perchè non è detto che la compagnia recuperi il costo di installazione dei winglets su queste tratte.
  • Se l’aereo sarà utilizzato per il medio o lungo raggio (Roma-Londra) è meglio utilizzarle perchè aumentano l’efficienza dell’ala ed è possibile recuperare il loro costo.

Ormai tutti i modelli di aerei li hanno ed è sempre più raro vedere negli aeroporti modelli senza winglets.

Ogni aereo ha caratteristiche aerodinamiche diverse, quindi in termini di costi o benefici il loro utilizzo non è sempre vantaggioso.

Per questo motivo ci sono compagnie aeree che utilizzano gli stessi modelli, ma con configurazioni diverse.

Per esempio, sul Boeing 747-400 e sul Airbus 340 i winglets sono presenti, mentre sul Boeing 777 no, pur essendo tutti e tre aerei molto grossi che lavorano su tratte molto lunghe.

L’ala del 777 e del 787 hanno una forma molto particolare che permette di non installare dei winglets come quelli che si vedono su altri modelli. L’estremità alare di questi due modelli sono leggermente allungati verso dietro e questo agisce come un winglet.

Immagina quanto giochino su queste cose le low cost che calcolano al centesimo il costo da recuperare con i biglietti aerei venduti. Bisogna valutare se il risparmio di carburante nel tempo ripaga il costo di installazione dei winglets.

Come individuare i winglets in base al modello

È divertente riconoscere gli aerei negli aeroporti anche grazie ai loro winglets. Di seguito una rassegna delle principali ali più conosciute, dai Boeing agli Airbus con profili alari diversi.

Quindi, quando prenderai un aereo e sarai seduto vicino al finestrino nei pressi dell’ala potrai vedere che tipo di winglets sono installati.

Boeing 787

Boeing 787

Boeing 737

Boeing 737

Boeing 747

boeing 747

Airbus 320 neo

Airbus 320 neo

Airbus 320

Airbus 320

Mostra i commenti

Nessun commento

Lascia un commento