1
15026

Luci dell’Aereo: Quali Sono e a Cosa Servono

luci aereoSicuramente ti sarà capitato di trovarti una notte d’estate a guardare il cielo limpido alla ricerca di stelle cadenti e con la coda dell’occhio notare delle luci lampeggianti nel cielo… Ti giri e ti accorgi che è un aereo che sta passando in quel momento sopra di te.

Quando passa, di notte, si vede quella luce rossa o bianca lampeggiante che noti sempre di più rispetto alle altre luci dell’aereo.

Dimmi che sai di cosa parlo!! Penso di si.

Mi piacerebbe poter dare una nota poetica a questo articolo: la notte, le luci dell’aereo, e con la mente iniziare a viaggiare ed immaginare dove sia diretto quell’aereo, quante persone sono a bordo, cosa staranno facendo, da dove sono partiti, a che quota stanno volando!

Mi piacerebbe, ma la poesia finisce qui, non tutti infatti sognano come me quando vedono un aereo di notte… ma c’ho provato!

Come avrai capito (e letto nel titolo), voglio parlarti delle luci dell’aereo. Come le macchine, anche gli aerei hanno delle luci esterne ed interne. Le luci esterne sono utilizzate sia di giorno che di notte e servono per dare indicazione visiva su dove si trova l’aereo (anche quando posizionato a terra).

Chiaramente di notte si vedono di più ed è più facile individuare la posizione dell’aereo grazie alle luci strobo. (Sì, proprio come quelle in discoteca!).

Quali sono le luci esterne?

Ci sono fondamentalmente 2 tipi di luci esterne:

  • Luci Anticollisione
  • Luci di Navigazione

Iniziamo da quelle più semplici da comprendere, ovvero quelle Anticollisione.

Si utilizzano due tipi di luci, quella strobo e quella beacon.

Le luci Strobo sono posizionate alle estremità alari e all’estremità della coda, sono molto forti e assomigliano ad un lampo (esattamente come in discoteca!).

Le luci Beacon (si legge bicon) sono quelle rosse ad intermittenza posizionate una sulla parte superiore della fusoliera e una sulla parte inferiore.

Le luci di Navigazione invece sono di tre colori: verde – bianco – rosso. Come la nostra bandiera!

La bianca si trova all’estremità della coda e alle estremità alari nella parte posteriore, mentre quella rossa si trova sull’ala sinistra e quella verde sull’ala destra.

Obbligatoriamente vanno accese sempre dal momento in cui si entra in cabina fino a quando l’aereo ha completato il suo servizio per la giornata.

A cosa servono queste luci?

Le luci di navigazione sono molto importanti perchè fanno capire ad altri piloti qual’è la direzione di un aereo.

Per esempio: Se sono un pilota e sto volando verso Nord e sulla mia rotta interseco un altro aereo che va verso Ovest, vedrò la sua luce rossa, ovvero quella dell’ala sinistra che è rivolta verso me.

Mentre, se un’altro aereo, rispetto alla mia rotta, volasse verso Est, allora vedrei la sua luce verde, ovvero quella posizionata sull’ala destra.

Se invece l’altro aereo volasse verso Sud e mi venisse addosso (per modo di dire!) allora vedrei entrambe le luci verde e rossa.

Tutto molto semplice! Continuando, la luce Beacon invece, quella rossa posta sopra e sotto la fusoliera, serve sia a terra che in volo.
A terra indica che l’aereo ha i motori accesi ed è pronto per muoversi o che si sta muovendo.

Per intenderci: Quando l’aereo arriva al suo parcheggio, il personale di terra non è autorizzato ad avvicinarsi all’aereo fino a quando la luce beacon è spenta. Infatti, quando il pilota la spegne significa che ha finito tutte le sue procedure, i motori sono spenti e che l’aereo è in condizione di poter aprire le porte, avere la connessione alla corrente elettrica a terra (GPU), fare rifornimento, ecc.

Allo stesso modo, prima dell’avvio dei motori, i piloti accendono la luce beacon per indicare al personale di terra che si sta iniziando la procedura di accensione e che bisogna allontanarsi dall’aereo.

Le luci strobo invece servono per attirare l’attenzione sull’oggetto (aereo), perchè nel mezzo del cielo così vasto anche l’aereo più grande del mondo, a lunga distanza, è una formichina! Infatti, sono visibili fino ad una distanza di 7nm.

Si accendono prima di entrare in pista al decollo e quando si lascia la pista dopo l’atterraggio.

Le altre luci

Le altri luci esterne sono quelle di atterraggio che si utilizzano al decollo e atterraggio per avere una migliore visuale della pista durante il decollo notturno e per farsi vedere dagli altri piloti che si trovano a terra durante l’atterraggio.

Le luci di rullaggio che si usano durante il rullaggio, decollo e atterraggio. Servono per facilitare la visibilità delle vie di rullaggio in aeroporto di notte.

Le luci del logo per illuminare il logo sulla coda dell’aereo.

Le luci alari che illuminano l’ala ed i motori posti sotto l’ala. Servono per illuminare le parti mobili frontali delle ali per una eventuale ispezione. Si accendono al decollo o durante il rullaggio e si spengono in volo o al parcheggio.

Mostra i commenti

4 Comments

  1. Alex-G 9 Agosto 2018
    • Daniele 9 Agosto 2018
  2. Claudia 29 Luglio 2018
    • Daniele 30 Luglio 2018

Lascia un commento